Il Codice di Comportamento Lyons

L’ASS RUGBY LYONS è una associazione sportiva dilettantistica che opera, come da Statuto, nei settori sportivo, ricreativo e culturale, con lo scopo di sviluppare e diffondere il rugby inteso come mezzo di formazione psico-morale, come scuola di sport e scuola di vita.
Nello svolgimento della sua attività l’ASS RUGBY LYONS adotta un codice di comportamento al quale dirigenti, tecnici, genitori, atleti ispirano la propria azione.
Oltre allo Statuto, i presupposti del Codice di Comportamento sono:
- la “Missione” della Associazione stessa ("Educare e formare i nostri ragazzi con i valori e lo spirito
del rugby: Amicizia, Divertimento, Lealtà e Rispetto")
- le linee tracciate dal Codice Europeo di Etica Sportiva (UE - Fair play)
- la Carta dei Diritti del bambini nello Sport (UNESCO, Service des Loisirs, Geneve, 1992), che
dispone:

  • Diritto di divertirsi e di giocare come un bambino;
  • Diritto di fare lo sport;
  • Diritto di beneficiare di un ambiente sano;
  • Diritto di essere trattato con dignità;
  • Diritto di essere allenato e circondato da persone qualificate;
  • Diritto di seguire allenamenti adeguati ai propri ritmi;
  • Diritto di misurarsi con giovani che abbiano la stessa probabilità di successo;
  • Diritto di partecipare a gare adeguate;
  • Diritto di praticare il suo sport nella massima sicurezza;
  • Diritto di avere tempi di riposo;
  • Diritto di non essere un campione.

 

CODICE DI COMPORTAMENTO

SE SEI UN GENITORE O UNO SPETTATORE
Applaudi le imprese di entrambe le squadre;
Aiuta l’arbitro a fare il suo lavoro;
Lascia giocare i ragazzi, è la loro partita, non la tua;
Apprezza gli sforzi, non il risultato;
Cerca di essere un esempio per i giocatori.

SE SEI UN GIOCATORE
Gioca per divertirti;
Gioca con durezza ma con correttezza;
Rispetta le regole;
Ricordati che la tua squadra viene prima di te;
Non discutere con l’arbitro;
Mantieni la calma in ogni situazione;
Devi essere uno sportivo vero;
Applaudi il buon gioco dei tuoi compagni e degli avversari;
L’obiettivo del gioco è divertirsi, migliorare e stare bene.

SE SEI UN EDUCATORE (ALLENATORE)
Sostieni le azioni dei giocatori;
Guida la squadra con il tuo esempio;
Cerca di essere onesto con te stesso e con i giocatori;
Crea un ambiente piacevole dove giocare;
Sviluppa nella squadra il rispetto per gli arbitri;
Dai a tutti i giocatori la possibilità di giocare;
Sviluppa il gioco corretto e la disciplina;

Chiedi ai giocatori dosi ragionevoli di tempo, entusiasmo ed energia.

 

CODICE INTEGRATIVO PER IL SETTORE GIOVANILE E PROPAGANDA

Per i Giocatori

  • Giocate per divertirvi, rispettando le regole, l’allenatore, l’arbitro, gli avversari e i compagni di squadra collaborando con loro per migliorare voi stessi.
  • Accettate le decisioni dell’arbitro e quelle del vostro educatore.
  • Il rugby non è uno sport violento, quindi giocate serenamente  e dando sempre il vostro meglio per la squadra.
  • Vincere o perdere fanno parte dello sport: vincete con umiltà e perdete con dignità. Non cercate la vittoria a tutti i costi; certe volte si impara più da una sconfitta.
  • Tutti siete una parte importante della squadra, perciò è importante che seguiate regolarmente gli allenamenti, avvisando per tempo ogni volta l’allenatore se non potete essere presenti alle partite o agli allenamenti.
  • Rispettate le strutture e i mezzi messi a vostra disposizione come se fossero vostri.

Per gli Allenatori-Educatori

  • Ricordate che in quanto allenatori di una squadra agite in vece dei genitori e questo rende il vostro impegno e le vostre attenzioni più onerosi di quelli di un allenatore di una squadra di adulti.
  • Siate d’esempio – i giovani hanno bisogno di un educatore che rispettano.
  • Siate generosi con le lodi quando sono meritate. Non ridicolizzate e non sgridate i giocatori perché hanno fatto degli errori o hanno perso una partita.
  • Insegnate ai vostri giocatori che le regole del gioco sono un accordo comune che nessuno può eludere o infrangere.
  • Ricordate che i giovani giocatori giocano per il piacere e per il divertimento. Vincere non è il solo obiettivo.
  • Insegnate ai giocatori il rispetto per gli avversari e per gli arbitri.
  • Non tollerate il gioco violento, la rissa o il linguaggio volgare e siate pronti a far uscire un giocatore che commette queste infrazioni.
  • Ponete degli obiettivi realistici alla squadra e ai singoli giocatori.
  • Create un ambiente sicuro e piacevole nel quale allenare e giocare.
  • Non sovraccaricate i giocatori più giovani con troppe informazioni.
  • Seguite i corsi per allenatori. Deve essere per voi un impegno personale tenersi informati su solidi principi e metodi di allenamento, e sui principi della crescita e dello sviluppo dei giovani.
  • Siate consapevoli dell’effetto che avete su bambini che stanno crescendo.
  • Accettate le decisioni dell’arbitro, ringraziatelo a fine gara e se ha preso delle decisioni che richiedono un chiarimento, discutetene lontano dai giocatori.
  • Cercate e seguite i consigli di un dottore per stabilire quando un giocatore infortunato può rientrare in campo.
  • Assicuratevi che le attrezzature siano sempre disponibili.

Per i Dirigenti

  • All'interno del tuo club, contribuisci a creare una cultura improntata sull’educazione, la correttezza, il rispetto degli avversari e lo spirito di squadra.
  • Il tuo principale obiettivo è di creare un ambiente sicuro, accogliente e divertente per l'esercizio del rugby e di tutte le attività connesse.
  • Non sostituirti mai all’allenatore e controlla le tue azioni dentro e fuori dal campo.
  • Il tuo compito deve essere quello di aiutare gli educatori a mettere in pratica le decisioni della società, collaborando attivamente, offrendo consigli, rispettando le regole comuni.
  • Non criticare gli arbitri, sii collaborativo con loro e riconoscine l'impegno.
  • Non enfatizzate la vittoria.
  • Utilizza un linguaggio corretto.

Per i Genitori

  • I ragazzi giocano a rugby per il loro divertimento e non per il vostro.
  • Incoraggiate vostro figlio a giocare sempre secondo le regole
  • Seguite i consigli e le richieste dei dirigenti. Se non siete d’accordo con una richiesta, ne parlate successivamente in privato.
  • Non enfatizzate la vittoria a tutti i costi.
  • Durante le partite incitate la “squadra”.
  • Non sgridate i ragazzi per aver fatto un errore o per aver perso una partita.
  • Aiutate vostro figlio a rispettare gli impegni sportivi presi e a lavorare per migliorare le proprie capacità per diventare dei buoni sportivi.
  • Date il buon esempio applaudendo il bel gioco di entrambe le squadre.
  • Da spettatori non utilizzate un linguaggio irriverente e non infastidite l’arbitro, l’allenatore o i giocatori.
  • Non mettete mai in dubbio pubblicamente le decisioni dell’arbitro.
  • Non affiancate e non sostituitevi all’allenatore o al dirigente.
  • Durante l’attività sportiva e durante le trasferte, i ragazzi sono sotto la responsabilità di allenatori e dirigenti e sarà loro cura occuparsi di tutte le loro esigenze.

 

All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it