NEWS


Archivio News - Globale:

17/10/2017 - Seconda vittoria consecutiva per i cadetti

RUGBY LAINATE – LYONS 19 – 34

Lyons: Vitiello, Vaghini, Malchiodi, Lekic, Del Forno, Canderle, Hess, Basilico, Efori, Beghi, Rattotti, Montanari, Bassi. A disp: Terenziani, Rossi, Groppi, Cantù, Eddu, Sfulcini, Molinari, Di Lucchio, Riboli.

Marcatori: mt tr Lainate (7 – 0), mt Bassi tr Beghi (7 – 7), mt Beghi (7 – 12), mt Montanari tr Beghi (7 – 19), mt Lainate (12 – 19), mt Rattotti (12 – 24), mt tr Lainate (19 – 24), mt Eddoukali (19 – 29), mt Beghi (19 – 34).

 

Seconda vittoria consecutiva dei cadetti a Lainate. I ragazzi di Paoletti hanno raccolto 5 punti pur giocando solo a sprazzi un buon rugby, complicandosi la vita con qualche errore difensivo che ha permesso al Lainate di rimanere in partita fino a 15 minuti dal termine.

Un match fondamentalmente in altalena, con i padroni di casa in vantaggio al 6° minuto e una risposta dei Lyons un minuto dopo con un bella meta su azione personale di Bassi.

Sul 7 a 7 i bianconeri prendono possesso della metà campo avversaria e vanno in meta con Beghi e Montanari. Il Lainate accorcia bucando la difesa dei trequarti e i Lyons rispondono con Rattotti allo scadere del primo tempo. Si va al riposo sul punteggio di 24 a 14. La ripresa vede ancora il Lainate in meta nei primi minuti. Il punteggio rimane sul 24 a 19 per quasi 30 minuti. Gli avversari provano il sorpasso affacciandosi per due volte nei 22 bianconeri. Una buona difesa riporta però i Lyons nella metà campo avversaria e due mete negli ultimi minuti di Eddoukali e di Beghi chiudono l’incontro sul 34 a 19 per i leoni.

Nonostante qualche errore di troppo in difesa e una mancanza di continuità di gioco soprattutto all’inizio del secondo tempo, i cadetti hanno dimostrato una buona attitudine al gioco al largo che in alcuni momenti ha regalato un buon rugby.

Da sottolineare il buon debutto di tre “esordienti”: Federico Canderle (nuovo innesto in terza linea dal Piacenza Rugby) e i giovanissimi Carlo Riboli e Francesco Di Lucchio.

 



17/10/2017 - U18: il campionato si apre con il derby piacentino

LYONS – PIACENZA 65 – 0 (mete 11 – 0)

Lyons: Groppelli Nicholas, Cavassi Giovanni, Baiocco Jacopo, Belforti Federico, Solenghi Francesco, Spezia Luca, Dal Capo Mattia, Valeri Andrea, Solenghi Tommaso, Monsoni Riccardo, Maggi Giovanni, Bongiorni Davide, Bolzoni Leonardo, Molina Elia, Borghi Riccardo. A disp: Oppizzi Andrea, Losi Riccardo, Dhima Claudio, Dallavalle Joshua, Gandolfini Edoardo.

Mete: Belforti Federico 4, Groppelli Nicholas 2, Spezia Luca 2, Baiocco Jacopo 1, Borghi Riccardo 1, Molina Elia 1.

Trasformazioni: Groppelli Nicholas 5/9, Dal Capo Mattia 0/1, Cavassi Giovanni 0/1.

 

Domenica scorsa la formazione dell'Under18 ha giocato la prima partita di campionato, ospitando sul campo del Beltrametti 2 il Piacenza, diretto rivale.

 

Fin da subito si capisce quale sarà l'esito della gara: infatti tra i ragazzi del Piacenza non c’è molta intesa, forse perchè giocano insieme da poco e per i bianconeri tutto diventa facile, grazie ad un buono atteggiamento tenuto fino alla fine.

L'unica nota negativa è rappresentata dai punti persi a causa di calci non andati a buon fine, tant'è che su undici mete meno della metà sono andate a buon fine.

 

Domenica prossima i ragazzi saranno ospitati dal Noceto, squadra con la quale c'è sempre stata una certa rivalità e che di sicuro non renderà facile la partita ai giovani Lyons.

 



17/10/2017 - Una vittoria e una sconfitta per le due squadre U16

UNDER 16 ÉLITE

LYONS – LIVORNO 21 – 14 (mete 3 – 2)

Lyons: Mori, Nakov, Oppizzi, Di Masi, Sagaidac, Cuminetti, Coscia, Profiti, Buzzetti, Malta, Zanasi, Spezia, Amir Ali, Buratti, Monzani. A disp: Maserati, Rosellini, Bonatti, Cirillo, Azzini, Perazzoli, Ugolotti.

Mete: Profiti, Di Masi, Maserati.

Trasformazioni: Mori 3/3.


Partenza con il botto per la formazione élite dell’U16, che riesce ad imporsi dopo una sfida molto combattuta con il Livorno.

Si trattava di una partita molto attesa, sia per testare la squadra nello scenario sicuramente molto più impegnativo del campionato élite, sia per valutare la reazione dei giocatori bianconeri di fronte ad una formazione così ben strutturata come quella del Livorno.

La partita inizia subito in salita, i Lyons faticano in mischia e touche e dopo una decina di minuti subiscono una meta. Ma i nostri ragazzi non si arrendono, registrano qualcosa nel gioco chiuso e riescono a ribattere colpo su colpo agli avversari, arrivando a pareggiare prima dello scadere del tempo.

La ripresa inizia subito con una nostra meta che sorprende i toscani, frutto di una palla rubata in raggruppamento a pochi metri dalla linea di meta avversaria. A questo punto inizia una “guerra di trincea” con il Livorno che non ci sta e vuole a tutti i costi pareggiare. I bianconeri riescono a resistere a molti tentativi, ma alla fine capitolano. Ancora una volta ripartono all’attacco e a 5 minuti dalla fine marcano la meta definitiva. Complimenti a tutte e due le squadre, perché hanno dato vita a una partita molto combattuta ma corretta.

 

UNDER 16 REGIONALE

LYONS – PIACENZA 33 – 52 (mete 5 – 8)

Lyons: Villa, Bonetti, Fenucci , Teruggi , Cremona, Contini, Dallanegra, Dimoski, Murano, Russo, Calandroni, Razzini, Espinoza, Pozzoli, Caracalli. A disp: Armelloni, Kummer, Repetti, Petrusic, Bentalha, Milani, Chiappini.

Mete: Fenucci 3, Russo, Villa.

Trasformazioni: Contini 2/3, Villa 2/2.

 

È toccato all'U16 regionale l'onore e l'onere di aprire la stagione 2017 – 2018 delle giovanili dei Lyons, affrontando nella prima partita il Piacenza.

I nostri ragazzi non hanno fornito una prestazione all’altezza delle attese: dopo un buon inizio sono andati sotto di 3 mete a 1, ma nella seconda parte del primo tempo sono riusciti a raddrizzare la partita chiudendo sul 19 – 21. Ci si aspettava una reazione nella ripresa, invece la partita è proseguita sulla falsariga del primo tempo con una squadra slegata e poco grintosa.

I ragazzi hanno sicuramente tanto lavoro da fare durante gli allenamenti, ma avranno modo di dimostrare il proprio valore essendo solo all'inizio del campionato.

 



16/10/2017 - Il palinsesto di Telelibertà per rivedere Lyons Vs Cus Genova

Chi si fosse perso la sfida fra Sitav Rugby Lyons e Cus Genova che ha lanciato i bianconeri in testa alla classifica potrà seguirla in replica questa sera su Telelibertà (Canale 98) a partire dalle ore 23.05. La sfida verrà poi trasmessa su Telelibertà 2 (Canale 289) martedì alle 13.00 e alle 23.45. Mercoledì, sempre su Telelibertà 2, la replica è prevista per le ore 21.30.

 

 

 

 



15/10/2017 - I Lyons superano il Cus Genova e restano a punteggio pieno

Piacenza, stadio “W. Beltrametti” –  domenica 15 ottobre 2017

Serie A, III giornata

Sitav Rugby Lyons v Cus Genova 34-19  (22-12)

Marcatori: p.t. 2’ m. Thrower tr. Guillomot (7-0), 25’ m. Via G. tr. Guillomot (14-0), 28’ m. Garaventa tr. Borzone (14-7), 31’ m. Minoletti (14-12); 33’ m. Rapone (19-12), 40’ cp. Guillomot (22-12); s.t. 42’ m. Rollero tr. Guillomot (29-12), 53’ m. Barry tr. Borzone (29-19), 57’ m. Thrower (34-19)

Sitav Lyons Piacenza: Thrower; Via G., Conti, Subacchi, Bruno (39’ st. Boreri); Guillomot (27’ st. Montanari), Gherardi (7’ st. Colpani); Cissè, Tarantini (31’ st. Bosoni), Bance; Merli (18’ st. Lombardi), Tveraga (cap) (34’ st. Petrusic); Rapone (22’ st. Salerno M.), Rollero, Grassotti. All. Orlandi

Cus Genova: Borzone; Salerno F., Sandri, Ricca, Minoletti (21’ st. Migliorini); Zini, Garaventa (27’ st. Di Vietro); Mills, Bertirotti (27’ st. Ciranni), Baldelli (18’ st. Pendola); Taylor (35’ st. Torchia), Imperiale (cap); Cavallero (9’ st. Barry), Perini (27’ st. Bortoletto), Cattaneo (13’ st. Ghiglione). All. Askew

Arb. Gnecchi

Cartellini: nessuno

Calciatori: Guillomot (Sitav Rugby Lyons) 4/7; Borzone 2/3 (Cus Genova)

 

Note: Campo in buone condizioni; spettatori circa 500

Punti conquistati in classifica: Sitav Lyons Piacenza 5; Cus Genova 0

Man of the match: Grassotti (Sitav Lyons Piacenza)

Terza vittoria consecutiva e punteggio pieno per la Sitav Rugby Lyons che ora guida il campionato di serie A in solitaria. I bianconeri si sono imposti sul Cus Genova, ora secondo, con una prova di forza che li ha visti condurre dal primo minuto all’ottantesimo.

L’avvio dei Lyons è fulminante e già al secondo minuto Thrower buca la difesa della formazione ospite e deposita il pallone in area di meta. Guillomot non manca la trasformazione e aggiunge due punti. Il Cus Genova prova ad affacciarsi nella metà campo dei padroni di casa, ma sono ancora i bianconeri a spingere sull’acceleratore e trovare la marcatura con Via, servito con tempismo perfetto da un ottimo Thrower. Sul 14 a 0 i Lyons vivono cinque minuti di blackout e un paio di errori di troppo permettono ai liguri di tornare in partita. La prima meta ospite porta la firma di Garaventa che finalizza un break di Borzone, bravo a sfruttare la propria velocità per superare la prima linea di difesa. Tre minuti dopo è Minoletti che si invola tra le maglie bianconere e accorcia le distanze. Sul 14 a 12 l’inerzia sembra essere a favore degli ospiti, ma al 33’ Rapone ristabilisce le distanze segnando la meta dopo aver stoppato un calcio di Borzone nella ventidue. Al 40’ Guillomot ritocca il risultato trasformando un calcio di punizione e mandando le squadre negli spogliatoi sul 22 a 12. Il secondo tempo inizia con i Lyons che raggiungono il punto di bonus grazie a Rollero che finalizza una maul avanzante nata da una touche sui cinque metri. Dopo la quarta meta il ritmo dell’incontro subisce un calo fisiologico e il Cus Genova prova ancora a riaprire i giochi con una meta del neo-entrato Barry, frutto di una bella azione prolungata. Al 57’ arriva anche la quinta meta dei Lyons, la seconda personale per Thrower, che chiude i giochi sul 34 a 19.

La terza vittoria consecutiva lancia i bianconeri in testa alla classifica e permette ai Lyons di scavare il primo solco importante nei confronti delle inseguitrici. Il prossimo appuntamento è domenica prossima in casa contro l’Accademia.

Al termine dell’incontro Paolo Orlandi sottolinea che c’è ancora lavoro da fare: «Abbiamo subìto due mete nel primo tempo, ma non credo si sia trattato di un calo di tensione quanto di un momento in cui non abbiamo placcato. Ero fiducioso di ottenere la vittoria, perché nel complesso siamo stati superiori al Genova e siamo sempre rimasti in controllo. Dobbiamo lavorare ancora molto sulla difesa, perché sul 14 a 0 dovevamo chiudere la partita. Siamo sulla buona strada, ma è ancora presto per pensare di avere ipotecato l’accesso al girone promozione.»

Rientrato dopo un lungo infortunio, Edoardo Montanari è tornato a giocare come mediano di apertura: «Siamo una squadra forte, mediamente giovani e forse a volte pecchiamo nelle malizie e nell’esperienza. Non abbiamo ancora dimostrato niente, non penso che il passaggio sia ipotecato perché la strada è ancora lunga. Per quanto mi riguarda invece sto rientrando adesso dopo un lungo infortunio e non nascondo di avere molta voglia di giocare “rubando” sportivamente il posto a chiunque.»

Alla prima partita da titolare è arrivata anche la prima meta personale per un giovanissimo Giovanni Via (classe 1999): «Si è trattato di un’emozione unica, indescrivibile. Dopo la meta sono tornato a centro campo con un grande sorriso e tanta gioia. Era la prima volta che scendevo in campo da titolare e ho subito marcato la prima meta. Devo senza dubbio ringraziare Edward Thrower perché mi ha servito un pallone perfetto.»


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it