NEWS


Archivio News - Globale:

14/12/2018 - Verso Lyons - VII Torino: "Dobbiamo continuare a imporre il nostro gioco"

Dopo il roboante successo sul campo del CUS Milano la Sitav Rugby Lyons torna a difendere il campo di casa, ospitando il VII Rugby Torino nella settima giornata di Serie A.

Il VII Rugby Torino è penultimo in classifica e la sfida di domenica si può definire come un altro “testacoda” per gli uomini di Solari e Baracchi, dopo aver vinto a domicilio contro l’ultima in classifica domenica scorsa. La squadra torinese ha collezionato una sola ma sorprendente vittoria contro il CUS Genova (terzo in classifica) e cinque sconfitte nelle prime sei giornate. Si sfideranno il peggior attacco del campionato e la miglior difesa, e gli ultimi due risultati lasciano intuire stati di formi opposti, con la formazione piemontese che è crollata in casa sotto i colpi dell’Accademia Nazionale, seconda forza del campionato, concedendo agli azzurrini 45 punti. Inoltre ci sarà il ritorno a Piacenza di due graditi ex come Vincenzo Barbuscia e Troy Nathan, protagonisti nelle due annate bianconere di Eccellenza.

Il capo allenatore della Sitav Rugby Lyons Emanuele Solari vuole comunque tenere alta l’attenzione sulla partita: “La nostra filosofia di quest’anno è di temere e avere rispetto di tutti, senza sottovalutare nessun impegno. Ovviamente, se il nostro obiettivo è la promozione queste partite non devono essere un problema ma una conferma dei nostri miglioramenti, cercando di dare continuità all’ottima prestazione di Milano. Diciamo che non sono tranquillo, ma più rilassato rispetto ad altre partite: sono consapevole di poter tenere a riposo qualche giocatore importante e dare minuti a chi ha giocato meno per valutarli sul campo. Pian piano stiamo recuperando gli infortunati, rientrando quasi alla totalità degli effettivi a disposizione.”

Tra i protagonisti di questo grande inizio di stagione c’è sicuramente Alessandro Via, giovane trequarti 22enne prodotto del vivaio Lyons e ormai titolare inamovibile della formazione bianconera, che ha ben chiaro l’obbiettivo per la partita: “Dobbiamo disputare un'altra partita a ritmi alti, in modo da evidenziare la differenza di livello tra le due squadre: dovremo imporre il nostro gioco senza abbassarci al loro livello, siamo noi la capolista. Servono assolutamente i 5 punti, possibilmente da ottenere il prima possibile.” C’è anche tempo per parlare di sé e del nuovo ruolo ricoperto quest’anno: “In realtà io non lo considero un cambiamento: il mio ruolo principale rimane il mediano di mischia, ma in questo inizio di campionato sono stato spostato all’ala. Inizialmente doveva essere una situazione di poco tempo dovuta a un’emergenza nel ruolo, poi dopo le mie prestazioni l’allenatore ha  valutato che potevo continuare a svolgere quel ruolo. Personalmente mi sto trovando bene, anche perché ho vicino giocatori come Capitan Bruno che sono di grande aiuto, soprattutto in difesa, e spero di migliorare nelle prossime partite come finalizzatore per contribuire di più alla squadra. Il mio desiderio principale è giocare nei Lyons, non importa il ruolo dove vengo messo dall’allenatore e contribuire ai successi della squadra.”

L’appuntamento è quindi fissato per le 14.30 di domenica allo stadio “Walter Beltrametti”, quando i Lyons saranno chiamati a dimostrare ancora una volta di meritare il ruolo di capolista. Un impegno che può sembrare piacevole, ma non per questo facile, nemmeno contro avversari in difficoltà e staccati in classifica.

 



10/12/2018 - La Serie C crolla contro la capolista Franciacorta

Rugby Franciacorta – Rugby Lyons 81 - 12

Rugby Lyons: Efori, Gazzola, Lunati, Tarantini, Santagostino, Riboli, Colpani, Basilico, Bassi, Cazzarini, Cantù, Zazzi, Malchiodi, Groppelli, Groppi. A Disp: Pagani, Tasha

Marcatori Lyons: 5’ mt Groppelli, 28’ mt Riboli

Sconfitta rovinosa per la Serie C che esce con le ossa rotte dallo scontro di alta classifica contro la capolista Rugby Franciacorta. Era un’occasione ghiotta per i giovani leoni, ma l’avversario si è dimostrato ancora troppo superiore sul piano del gioco per la formazione bianconera, che doveva far fronte a numerose assenze che hanno costretto Simone Bossi a portare solo due giocatori in panchina.

Nel primo tempo la partita è stata tutto sommato equilibrata, con alla mezz’ora il risultato ancora sul 17 – 12, con le due marcature Lyons firmate da Groppelli su azione di Maul al 5’ e Riboli su azione dei trequarti al 28’. La marcature di Groppelli aveva illuso i bianconeri portandoli subito in vantaggio, ma in qualche modo “svegliando” gli avversari che hanno cominciato a macinare gioco disponendo di una superiore prestanza fisica e un ottimo gioco al largo, che frutta il punto di bonus già nella prima frazione, con la difesa Lyons che negli ultimi minuti mostra i primi segni di cedimento e consente agli avversari di segnare tre mete negli ultimi 10’ di frazione e scavare il solco decisivo.

Nel secondo tempo il parziale è ancor più pesante, ma i giovani leoni hanno più volte l’occasione di andare a marcare per cercare almeno il bonus offensivo, ma la difesa bresciana tiene duro sui propri 5 metri e respinge gli attacchi bianconeri che restano a bocca asciutta, crollando definitivamente nel finale. La sconfitta è sicuramente dura, ma della prestazione va salvata la grande volontà e applicazione difensiva messa in campo, che però non è bastata contro un avversario così superiore.

La sconfitta in sé non pesa sulla classifica, vista la qualificazione già ottenuta nella scorsa giornata, ma sicuramente non fa bene a una squadra che deve fare già fronte a numerose assenze importanti. Una consolazione è arrivata dalle altre partite del girone, vista la sconfitta dell’ASR Milano contro il Rugby Cernusco che mantiene i ragazzi di Simone Bossi al secondo posto in classifica, in vista dello scontro diretto di settimana prossima da affrontare in casa. Per i Lyons ora è importante ricaricare le pile e recuperare qualche infortunato in vista di questa sfida importante.

 



10/12/2018 - Buoni i risultati per l'Under18 di domenica 9 dicembre

COLLEGIUM BOLOGNA – LYONS 8-22

Campionato Emiliano

Marcature: mt Cuminetti, mt Cuminetti, mt. Tavassi, mt. Dimasi

Convocati: Bolzoni, Oppizzi A., Castagnola, Bongiorni, Moretto, Mela, Malta, Molina, Dhima, Groppelli, Bonetti, Di masi, Cuminetti, Cavassi, Mori, Figuretti, Russo L., Solenghi F., Azzini, Losi

Partita non facile per i Lyons che scendono in campo contro la terza squadra del girone emiliano. I ragazzi riescono comunque a vincere mettendo a segno 4 mete e subendone solo 1. Partita ben giocata dai nostri che già nel primo tempo riescono a segnare mete. Nonostante qualche infortunio e una formazione rivoluzionata i Lyons riescono a mantenere il vantaggio segnando la quarta meta, ottenendo così il bonus. Negli ultimi minuti il Collegium riesce a segnare una meta, ma non è abbastanza per vincere.

LYONS – BASSA BRESCIANA 10-19

Campionato Lombardo

Marcature: mt Oppizzi D. trasf. Lucchese, cp. Lucchese

Convocati: Peveri, Espinoza, Di Sebastiano, Sirtori, Savi, Agnolini, Bilal, Profiti, Repetti, Oppizzi D. Ugolotti, Baciocchi, Baiocco, Bart, Polastri, Ravi pinto, Zanasi, Lucchese, Baglioni

Al campo Savoia l’Under18 dei Lyons ha affrontato, domenica 9 dicembre, la squadra della Bassa Bresciana. I ragazzi hanno dimostrato concentrazione e spirito di squadra, opponendosi agli attacchi degli avversari e segnando meta già al 4 minuto del primo tempo con Oppizzi Davide, trasformata da Lucchese. Poi un calcio piazzato di Lucchese consente di marcare sul tabellino 10 punti. Secondo tempo complice la sfortuna e qualche infortunio il Brescia segna tre mete e ne trasforma solo due, ma supera i nostri che non riescono più a rimontare. Partita che ha dato buone indicazioni per il futuro, tutti i ragazzi possono essere fieri di aver dato il loro contributo.

 



10/12/2018 - Doppia sconfitta per l'Under16: troppa poca disciplina

Campionato élite

LYONS - MODENA 17-20 (mete 2-3)

Marcature: mt. Montesissa, mt. Murano

Trasf.: Perazzoli 2/2

Convocati: Fornasari, Teruggi, Perazzoli, Coscia, Nakov, Solari, Villa, Dimoski, Montesissa, Bonetti, Spezia, Calandroni, Amir Ali, Buzzetti, Murano

A disp.: Bosoni, Buratti, Davoli, Botti

Terzo derby della Via Emilia, oggi per la U16 nel campionato Elite. Al Beltrametti 2, arriva il Modena, compagine che staziona qualche gradino più su in classifica. I nostri ragazzi scendono in campo determinati a sfatare il tabù casalingo, che li ha visti finora sempre soccombere tra le mura amiche. L'inizio è assolutamente confortante: il monopolio del gioco è nelle nostre mani e passiamo in vantaggio su piazzato dopo 3 minuti. Purtroppo, poco dopo un errato disimpegno nei nostri 5 metri ci costa la meta del sorpasso e nell'azione successiva restiamo in 14, a seguito di un placcaggio in ritardo. La luce si spegne ed i nostri navigano al buio per una ventina di minuti, ritrovando la rotta sul finale del tempo. Nella ripresa, un altro grossolano errore in touche, permette a Modena di riportarsi a distanza. I nostri però ci credono e riducono le distanze sino al 17-20, infrangendosi letteralmente negli ultimi minuti, contro la difesa arcigna ed astuta degli avversari. Tanto cuore, grinta e voglia ma anche tanta indisciplina e qualche errore di troppo nei momenti clou del match, da parte dei giovani bianconeri. "Peccato - commentano gli allenatori - perché questa partita era ampiamente alla nostra portata".

Campionato Regionale

COLLEGIUM BOLOGNA - LYONS 105 – 5 (mete 15-1)

Marcature: mt. Amoakon

Convocati: Lucchese, Rossi, Amoakon, Lomuscio, Cassinari, Rossini, Dallanegra, Salotti, Marku, Rosellini, Petrusic, Treppi, Akassa, Pozzoli, Corti

A disp.: Saviola, Bahari, Cerrato

Giornata nera invece per la regionale: si sapeva della difficoltà della giornata, a causa dei tanti infortuni abbiamo dovuto schierare una formazione inedita, con pochissimi ricambi e con tanti giocatori fuori ruolo. Questo però non giustifica completamente il risultato, che è frutto sì dell’aver giocato contro una delle più forti compagini del girone, ma anche dell’atteggiamento rinunciatario di tanti dei nostri giocatori. Il rugby è uno sport di squadra molto particolare, se non si lotta tutti insieme, i risultati sono disastrosi. L’importante è capire la necessità di cambiare e ripartire da qui: non possiamo che migliorare……

 



09/12/2018 - Bottino pieno per la Sitav Rugby Lyons a Milano

Milano, stadio M. Giuriati - Domenica 9 dicembre 2018

Serie A, VI giornata

CUS Milano Rugby asd vs Sitav Rugby Lyons  15-54 (3-28)

Marcatorip.t. 4’ cp. Dusi (3-0), 8’ m. Via G., tr. Guillomot (3-7), 19’ m. Bruno, tr Guillomot (3-14), 24’ m. Bance, tr. Guillomot (3-21), 31’ m. Pedrazzani, tr. Guillomot (3-28)

 s.t 9’ m. Masselli, tr. Guillomot (3-35), 12’ m. Bruno, tr. Guillomot (3-42), 18’ m Malta, tr Guillomot (3-49), 30’ m. Mariani (8-49), 33’ m. Mantovani, tr. Dusi (15-49), 42’ m Via G. (15-54)

CUS Milano Rugby  Oleari, Lombardo, Tipo (22’ Boggioni), Vincic, Colombo, Borzone(V), Dusi, Mc Allister, Scalvi (C), Foschi (41’ Beretta), Mariani, Mantovani, Romano, Crisci (41’ D’Urbino), Parisi (41’ Givani).

All. S. Arbitrio

Sitav Rugby Lyons: Via G., Via A., Di Lucchio (45’ Conti), Subacchi (45’ Malta), Bruno, Guillomot, Gherardi 50’ Dal Capo), Masselli (48’ Bedini), Lekic (76’ Grassotti), Bance, Pedrazzani (48’ Grassi), Petrusic, Salerno (48’ Rapone), Canderle, Greco (48’ Potgieter).

All. E. Solari

Arb. Massimo Salierno (NA) 

AA1 Salafia (MI) -  AA2 Rho

Cartellini: -

Calciatori: Dusi (CUS Milano) 2/3; Guillomot (Lyons Piacenza) 7/8

Note: Tempo Soleggiato, campo in buone condizioni – circa 93 spettatori

Punti conquistati in classifica: CUS Milano 0 – Lyons Piacenza 5

Man of the Match: Guillomot (Lyons Piacenza)

 

Sitav Rugby Lyons in scioltezza nella sesta giornata di campionato di Serie A, con una roboante vittoria  esterna sul campo del CUS Milano che permette ai bianconeri di allungare ulteriormente sulle dirette inseguitrici, complice il passo falso dell’ASR Milano sul  campo del CUS Genova.

A differenza delle ultime uscite però la partenza degli uomini di Solari e Baracchi non è stata delle migliori, con al 4’ una facile punizione concessa agli avversari, che capitalizzano per i primi punti del match. La proiezione offensiva della squadra milanese però è solo un fuoco di paglia, e quello segue sarà un monologo Lyons per un parziale di 49-0 in 60’: ad aprire le danze è Giovanni Via all’8’, che finalizza un’ottima azione della linea arretrata bianconera per il sorpasso sul 3-7.

La Sitav Rugby Lyons rispetto alle ultime uscite dimostra maggior confidenza in attacco, e nel primo tempo arrivano altre tre marcature pesanti firmate da Capitan Bruno, Bance e Pedrazzani (in maul), con i bianconeri che mettono in campo grande agonismo mostrando ottime combinazioni dei trequarti e ottimo gioco con il reparto avanzato e nelle fasi statiche: all’intervallo grazie anche al piede preciso di Guillomot il punteggio è sul 3-28, e il punto di bonus offensivo è già in saccoccia.

Nel secondo tempo la partita è in totale controllo e Coach Solari può dare aria alla panchina, inserendo i giovani Malta e Bedini, ormai pienamente nel giro della Prima Squadra, e anche l’esordiente Dal Capo come mediano di mischia. L’attacco Lyons continua ad essere inarrestabile e nei primi 20’ minuti di ripresa arrivano anche le mete di Masselli, Bruno e Malta, che portano i bianconeri fino al 3-49, prima della reazione d’orgoglio del CUS Milano che marca le sole due mete della partita tra il 65’ e il 72’, portandosi sul 15-49. Negli ultimi minuti c’è spazio per l’ultimo assalto bianconero, che porta alla seconda marcatura di Giovanni Via alla bandierina, che con la trasformazione mancata da Guillomot (che rovina il suo score dalla piazzola altrimenti immacolato sul 7/7) fissa il risultato finale sul 15-54.

Finalmente soddisfatto a pieno l’head coach della Sitav Rugby Lyons Emanuele Solari: “Il nostro attacco ha finalmente lavorato alla perfezione, muovendo bene la palla con ottime azioni a tutto campo: avevo chiesto un po’ di spensieratezza ai miei uomini e posso dirmi soddisfatto: nel primo tempo abbiamo chiuso la pratica con quattro mete, e questo ci ha dato molto coraggio.” C’è anche l’occasione per elogiare qualche singolo: “avevamo una mischia sperimentale, con Canderle all’esordio da titolare che insieme a tutta la prima linea ha fatto un’ottima partita. Inoltre sono felicissimo per la prima meta in Prima Squadra di Malta, che anche oggi è entrato facendosi sentire anche in difesa, e per l’esordio di Dal Capo in un ruolo delicato come il mediano di mischia: ha giocato con serenità dando un buon ritmo. In ultimo, stamattina è venuto a trovarci il nostro caro amico Aristide Barreaud per consegnarci le maglie, ed è sempre un piacere ritrovarlo per quello che rappresenta per noi Lyons e il mondo del rugby in generale.”

Vittoria dunque larga e importante per la capolista Sitav Rugby Lyons, ora decisamente a distanza di sicurezza sulla seconda in classifica, che ora è l’Accademia Nazionale “Ivan Francescato” a -6 dai bianconeri, seguita a un punto da CUS Genova e ASR Milano. Ora i Lyons sono attesi da un altro “testacoda” di classifica, quando domenica prossima arriverà al “Beltrametti” il VII Rugby Torino penultimo nel girone 1 di Serie A. La classifica dopo le prime sei giornate sorride agli uomini di Solari e Baracchi, ma non è ancora arrivato il momento per alzare il piede dall’acceleratore.

 


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it