Iniziative

Festa del Rugby

Dopo due anni di attesa torna l’appuntamento più atteso: “Festa del Rugby”. E lo fa in grande stile: le serate saranno sette, all’insegna della buona musica e del divertimento. Il 2022 marca la trentasettesima edizione della Festa che, dall’idea nata nel 1983, è cambiata molto e da piccolo ritrovo di rugbisti per salutare la fine del campionato si è trasformata fino a diventare un vero evento nel panorama cittadino. Dal 1999 alla festa hanno cominciato ad esibirsi gruppi musicali e dal 2001 i weekend su cui distribuiscono le serate sono diventati due.

Quest’anno le serate di festa saranno sette, con tanta varietà per accontentare tutti i gusti. Il primo weekend sarà all’insegna delle band piacentine, a cui abbiamo voluto dare ampio spazio per poter fare ripartire un settore fermo da due anni. Si comincia venerdì 27 maggio con i Cani della Biscia & Friends, una delle istituzioni musicali piacentine,  a cui seguiranno le serate di sabato 27 e domenica 28 maggio rispettivamente con i Cani Sciolti e la Barock Band. Il weekend successivo si aprirà col botto: mercoledì 1 giugno torna la Silent Disco organizzata da Silent Disco Italia, una delle serate più attese di tutto l’evento: info per le prevendite su tutti i nostri canali e quelli di Silent Disco Italia. Giovedì 2 giugno sarà la volta di due band, le Mosche di Velluto Grigio e i piacentini Cisco & Cockerels, che ci faranno scatenare con tutta la loro energia, mentre venerdì 3 giugno ci sarà la speciale serata con il progetto “Voglio Tornare negli anni 90”, un gruppo di Dj che ci faranno fare un viaggio nel tempo e ci faranno ballare con tantissime hits. A chiudere la festa sabato 4 giugno ci saranno i Mister X, abituè della nostra festa.

La forza dei Lyons resta sempre il volontariato, tutti sono profondamente legati alla società come ad una famiglia e questo spirito si riflette sulle attività della società. Infatti, oltre all’attività sportiva e alla realizzazione della Festa del Rugby, la società bianconera è impiegata anche nel sociale, nelle giornate della ricerca dell’AIRC, l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro alle quali contribuisce con l’allestimento degli stand di vendita di arance ed azalee e, negli ultimi anni con le iniziative relative al Movember.