Senza categoria

Verso Pro Recco – Sitav Rugby Lyons: obiettivo ripartire

Terminato il 6 Nazioni riparte il campionato di Serie A con la 14° giornata che prevede una sfica che si può definire come una “Classica”: la Sitav Rugby Lyons andrà a sfidare la Pro Recco al “Carlo Androne”, campo difficile che la formazione bianconera ha espugnato solo nella passata stagione dopo innumerevoli tentativi. Negli anni tra il 2012 e il 2015 le squadre si sono spesso sfidate per la testa della classifica di Serie A  e per la promozione in Eccellenza, culminando la rivalità nella finale di Viadana del 2015, con la storica vittoria dei Lyons e l’approdo in massima serie. A quattro anni di distanza la storia si ripete, ma non in modo uguale: la Sitav Rugby Lyons è ancora al vertice del campionato, dominando il girone 1 con ben 17 lunghezze di vantaggio sulla seconda in classifica, Cus Ad Maiora, contro cui ha però perso nell’ultima giornata, dilapidando un vantaggio di oltre 20 punti nel secondo tempo. Una battuta d’arresto che può essere un campanello d’allarme per la fase finale del campionato, ma comunque ininfluente in termini di classifica, considerato l’enorme vantaggio accumulato nella striscia di 11 vittorie consecutive. Dall’altre parte la Pro Recco ha vissuto un’annata altalenante, caratterizzata soprattutto da una partenza in salita, mentre nel 2019 sembra aver ritrovato un buono smalto: da gennaio in poi ha infatti battuto le tre più dirette inseguitrici dei Lyons, ovvero CUS ad Maiora, Rugby Milano e Accademia “Ivan Francescato”, allontanandosi definitivamente dalla zona pericolosa della classifica e dimostrando di essere ancora una squadra molto difficile da affrontare, specialmente in casa. All’andata al Beltrametti i Lyons si imposero non senza fatica, confermando la tendenza dei liguri a sfoderare ottime prestazioni di fronte ad avversari temibili, tanto che quella rimane l’unica partita in cui la formazione bianconera non ha ottenuto il punto di bonus offensivo.

L’allenatore della Sitav Rugby Lyons Emanuele Solari conosce bene le insidie della sfida: “In queste due settimane di pausa abbiamo preparato la partita in modo più riflessivo sul nostro gioco, senza considerare molto il tipo di gioco che propone la Pro Recco: a questo punto del campionato è chiaro che il nostro grande avversario siamo noi stessi, come si è visto nelle ultime due partite.  Abbiamo tanti punti di vantaggio in classifica, e spesso rischiamo di abbassare la concentrazione in partita dopo essere andati in vantaggio: l’obiettivo è continuare a spingere sull’acceleratore e non uscire mentalmente dalla gara. Abbiamo anche analizzato la partita di andata, studiando e correggendo gli errori commessi.” Questa sfida sancisce anche l’inizio della fase calda del campionato, con le ultime 5 giornate che si disputeranno in poco più di un mese e la sola pausa di Pasqua a spezzare il ritmo “È importante anche gestire la rosa, che in questo momento è limitata da qualche infortunio: abbiamo problemi in prima linea e nei centri, e contro una squadra fisica come Recco può essere un problema. In questo mese abbasseremo l’intensità fisica degli allenamenti, puntando più sul miglioramento atletico, per poi alzare il livello in vista delle semifinali.”

Uno dei protagonisti della mischia bianconera quest’anno è stato Federico Canderle, giovane tallonatore proveniente dal Piacenza Rugby che quest’anno si è ritagliato uno spazio importante nella prima squadra e giocando diverse partite da titolare: “Considero questa stagione sicuramente positiva e fondamentale per la mia crescita come giocatore, mi è stata data la possibilità di essere parte di una rosa di Serie A e ho accolto questa opportunità come una grande gioia ma anche come una bella sfida, per misurarmi a un livello più alto rispetto a quanto ero abituato. Ho giocato tante partite e penso di essere migliorato non solo come giocatore ma anche come persona, gli allenatori mi hanno dato grande fiducia e spero di averla ricambiata ed essermi dimostrato all’altezza del compito.” Con lui parliamo anche della sfida che attende la Sitav Rugby Lyons: “Sarà una partita difficile, all’andata ci hanno negato il bonus offensivo e si preannuncia una partita tosta e fisica, considerando che hanno nella mischia il loro punto di forza. Dovremo dare il 110% e reagire al meglio dopo la sconfitta di Torino, in queste settimane ci siamo allenati bene e senza risparmiarci: siamo primi in classifica e dobbiamo dimostrare che non è solo un caso.”

Appuntamento in agenda fissato per le 14.30 di domenica 24 marzo, quando al “Carlo Androne” di Recco si darà il calcio di inizio a questa grande Classica che si rinnova di un nuovo capitolo.