Under 16

Campionato élite Under16: un 6° posto con il titolo di “squadra corsara”

Campionato Élite

FIRENZE LYONS  19-28 (METE 3-3)

Marcatori: mt. Perazzoli 2, mt. Solari

Trasf.: Perazzoli 3/3

C.P.: Perazzoli 2

Convocati: Nakov, Lomuscio, Rossini, Solari, Cassinari, Perazzoli, Villa, Spezia, Bonetti, Montesissa, Amoakon, Calandroni, Bosoni, Borchieri, Corti

A disp.: Agio, Amir Ali, Coscia, Lucchese, Marku, Salotti, Treppi

Ultima di campionato per l’U16 élite, in riva all’Arno, in quel di Firenze. Si parte sotto una pioggia battente ed una temperatura più che autunnale, ma si arriva in Toscana sotto un bel sole ed una temperatura decisamente tiepida. Risolto qualche piccolo problema all’ingresso della città gigliata, grazie anche alla collaborazione degli amici del Firenze Rugby, ai quali vanno i nostri ringraziamenti, finalmente si gioca.

I nostri appaiono, una volta tanto, concentrati e determinati, ed accettano senza remore il clima da battaglia impostato dagli avversari. Soffriamo e tanto, nelle fasi statiche, concediamo, come di norma punizioni su punizioni agli avversari, pagando caro (3 gialli a nostro carico contro 1 agli avversari), questi eccessi di indisciplina. Da sottolineare, la grande prova difensiva dei Lyons, in occasione dei lunghi periodi di inferiorità numerica.

Portiamo a casa, comunque, una bella vittoria, che chiude positivamente questa annata sportiva.

  • Qualche numero per riassumere la stagione 2018-2019:
  • Concludiamo al 7° posto, (per un punto, sarebbe bastata una meta in più domenica per il 6°posto) un campionato decisamente equilibrato nella fascia media della classifica: infatti le squadre tra il 4° ed il 7° posto, sono racchiuse in un fazzoletto.
  • Conquistiamo il titolo di squadra “corsara”, con quattro vittorie esterne a fronte delle tre tra le mura amiche.
  • Mandiamo in meta ben 15 giocatori, tra cui 8 avanti, segno di gioco corale e ben portato.
  • I 2003 lasciano la categoria, al termine di un biennio oltremodo positivo, passando la “stecca degli anziani” ai 2004, che avranno l’onore e l’onere di “guidare” la leva del 2005, nella prossima stagione.