NewsPropaganda/U14Seconda squadra

Leoni a Potenza: un weekend tra campo e cultura per i nostri giovani bianconeri

CUS Potenza Rugby – Rugby Lyons 0-65

Rugby Lyons: Groppelli N, Rattotti, Efori, Molinari, Rossi (Vcap), Spezia, Rivetti, Bedini, Valeri, Castagnola, Canderle, Cazzarini (CAP), Groppelli, Borghi, Groppi

Marcature: Groppi, Borghi, Molinari(2), Rivetti (2), Castagnola (2), Efori, Spezia, Rattotti, Rossi, Bedini

Dopo un lungo weekend la delegazione Lyons, formata dalle formazioni di Under 14 e Serie C con i rispettivi allenatori e accompagnatori, che ha fatto visita alla città di Potenza è tornata a casa, sicuramente arricchita da un’esperienza molto bella e particolare sia dal punto di vista sportivo che culturale: Ci sono state numerose occasioni di scambio con la comunità locale, che ha accolto i nostri ragazzi con tanto calore e disponibilità, e hanno reso questi tre giorni indimenticabili nel segno del gemellaggio di San Gerardo.

Per quanto riguarda il confronto sul campo, disputato nella mattinata di sabato 29, la sfida tra le due formazioni seniores ha seguito il copione della partita disputata il mese scorso a Piacenza, con la Serie C bianconera in assoluto controllo e capace di marcare ben 13 mete a fronte delle zero subite, con la giovanissima formazione Lyons (Solo due elementi over 25 anni) che ha messo in campo tutto il meglio del suo repertorio senza faticare particolarmente. La cosa che più ha colpito è stato lo spirito con cui il CUS Potenza ha affrontato la partita, con i giocatori che si sono detti onorati di aver potuto disputare questa sfida. Da segnalare l’esordio tra i seniores di due promettenti giovani dell’Under 18: Riccardo Canderle, pilone che si è adattato in seconda linea per l’occasione, è fratello di Federico, tallonatore della prima squadra, e Roberto Castagnola, tallonatore e terza linea che è diventato il primo Lyons di terza generazione: suo nonno Loredano e suo padre Marco sono infatti delle vere e proprie bandiere e leggende della nostra società, e non possiamo che augurare all’ultimo elemento della dinastia di poter seguire le loro orme.

Per i ragazzi dei Lyons c’è stata anche l’occasione di incontrare le autorità cittadine, come i rappresentanti della giunta locale, ed ecclesiastiche, in particolare l’Arcivescovo di Potenza Mons. Salvatore Ligorio e il Segretario di Stato del Vaticano Card. Pietro Parolin, che hanno salutato i giocatori sabato pomeriggio: le curie delle due diocesi hanno svolto un contributo fondamentale per la riuscita dell’evento nell’ambito delle celebrazione dell’anno gerardiano, e Mons. Ligorio ha voluto ringraziare ed accogliere, insieme al suo ospite Card. Parolin i nostri ragazzi.

Oltre alla città di Potenza, con il suo centro storico e il museo archeologico della Magna Grecia che abbiamo visitato, i ragazzi bianconeri hanno avuto modo di visitare la splendida città di Matera, Capitale Europea della Cultura per il 2019, con il suo caratteristico centro storico e i famosi Sassi nella mattinata di domenica, prima del lungo rientro verso casa.

Salutiamo così i nostri amici del CUS Potenza e tutta la comunità locale che ci hanno fatto sentire a casa nonostante la distanza, e tutta la comunità locale. Un grazie va anche al Dottor Canio Sabia, potentino di nascita e piacentino di adozione che è stato il vero motore di questo gemellaggio, oltre che i dirigenti Lyons che sono stati coinvolti, come i sempre presenti Valerio Valeri, Gabriele Belforti e Antonio Ferrari, senza i quali l’organizzazione del viaggio non sarebbe riuscita.