NewsPrima squadra

Ultimo colpo in chiusura di mercato: arriva il terza linea argentino Parlatore

Era stato promesso dalla società al raduno della squadra, e ora Sitav Rugby Lyons è pronta ad accogliere l’ultimo tassello che completa la rosa per la prossima stagione di Peroni Top12: è il terza linea centro Pablo Parlatore, argentino militante in patria nel Club Pucarà, una delle formazioni più importanti dell’URBA Top12, massimo campionato di Buenos Aires.

Giocatore di sicuro impatto fisico, con i suoi 188cm per 105kg, il classe 1992 Parlatore vanta oltre 100 caps con il Club Pucarà, in cui è cresciuto, e vanta numerose presenze nelle selezioni giovanili della sua zona. Ha grandi doti di ball carrier, aiutate dalla sua stazza a cui abbina ottima rapidità di gambe, che gli permettono di evitare i placcaggi con potenza, e può essere un’arma importante in fase di contrattacco sui calci e sulle prese al volo, oltre a garantire solidità granitica in difesa con i suoi placcaggi e recuperi  palla.

Parlatore è attualmente impegnato nei playoff del suo campionato, con il Pucarà che è approdato alle semifinali del torneo: questo fa sì che il terza linea si aggregherà ai suoi nuovi compagni di squadra ai primi di ottobre, in tempo utile per l’esordio in campionato del 19 contro Rovigo. Parlatore va a rinforzare ulteriormente il pack bianconero, reparto dove si sono maggiormente concentrati gli sforzi della società, e in particolare la terza linea, ruolo in cui sono arrivati quattro giocatori per sopperire alla partenza di Lorenzo Masselli in direzione Zebre.

Il Direttore sportivo di Sitav Rugby Lyons Stefano Nucci ha commentato così il nuovo arrivo: “Avevamo annunciato di voler trovare un altro giocatore da aggiungere al nostro reparto di seconda e terza linea e avevamo bene in mente le caratteristiche di cui avevamo più bisogno: ball carrier di impatto, oltre che un placcatore di sicuro affidamento, che potesse garantire anche sicurezza nelle fasi statiche. Ci siamo interessati a Pablo Parlatore dopo aver ricevuto ottimi feedback dai nostri argentini che avevano avuto modo di conoscerlo, non ultimo l’head coach Gonzalo Garcia, e una volta incontrata la sua disponibilità a trasferirsi il suo arrivo è stato naturale, rispettando anche la sua volontà di terminare la stagione con il suo club attuale.” Per Stefano Nucci c’è anche l’opportunità di valutare il lavoro svolto fin qui dalla squadra in questa fase di preparazione: “Dopo un mese di allenamenti è stato sicuramente utile vedere i ragazzi all’opera domenica scorsa nella nostra amichevole in famiglia, che ci ha dato spunti interessanti per il futuro sia sul campo che per quanto riguarda la dirigenza. In questa partita abbiamo dovuto adattare un giocatore in terza linea, e questo dimostra che la scelta di Parlatore è sicuramente corretta: non possiamo sapere se e quando Lorenzo Masselli sarà a nostra disposizione dalle Zebre, e dobbiamo assolutamente essere pronti per ogni evenienza in un ruolo fondamentale per la squadra, sia per la conquista nelle fasi statiche che nel portare avanti il pallone quando abbiamo il possesso. Questo ci aspettiamo dal nostro nuovo acquisto.”

Curiosità: come intuibile dal nome il nuovo Leone ha origini italiana ed è in possesso del passaporto del nostro paese. Una specie di ritorno a casa per Pablo Parlatore, che non vede l’ora di mettersi al servizio dell’head coach suo connazionale Gonzalo Garcia e giocarsi un ruolo importante nella prossima stagione di Sitav Rugby Lyons