NewsSeconda squadra

Altra buona prova per la Serie C: ora testa al campionato

Rugby Lyons – Cernusco Rugby 36-7

Rugby Lyons: Efori, Albertin, Boreri, Via G., Groppelli N., Spezia, Rivetti, Borghi, Cazzarini, Dallavalle, Gatti, Zazzi, Groppelli G, Groppi, Cantù. A disp: Resi, Bellisario, Bianchi, Canderle R, Petrusic, Valeri, Dhima, Rossi, Rattotti

Marcature Lyons: 3’ mt Cazzarini tr. Groppelli N (7-0), 10’ mt Albertin (12-0), 35’ mt Borghi (17-7), 50’ mt Boreri tr. Efori (24-7), 65’ mt Rattotti tr Efori (31-7), 75’ mt Dhima (36 -7)

Altra prestazione solida per la formazione cadetta che piega il Rugby Cernusco sul “Cicci Guarnieri” di Via Rigolli e si lancia verso la stagione di Serie C nel girone E, con le squadre di Emilia Romagna e Marche. La sfida con il Cernusco non era assolutamente un inedito, visto che nelle ultime tre stagioni le squadre erano inserite nello stesso girone e hanno avuto modo di conoscersi e studiarsi, ma i ragazzi allenati da Simone Bossi hanno fatto valere una superiorità tecnica notevole e sono riusciti a prevalere in maniera netta.

La partita è stata subito indirizzata da una partenza sprint dei bianconeri che hanno subito trovato il pattern di gioco più efficace e spesso riproposto durante l’incontro, ovvero il movimento del pallone al largo, con una linea dei trequarti di alto profilo e oggi quasi impeccabile per tutta la partita: proprio da due azioni manovrate sono arrivate le prime due marcature dell’incontro con Capitan Cazzarini e Albertin, entrambe nei primi 10’ di gioco. Dopo una fase di respiro è arrivata l’unica meta del Rugby Cernusco, che da una touche in attacco ha trovato il varco giusto con i trequarti nell’unica vera disattenzione della difesa Lyons. I giovani leoni hanno poi ripreso a macinare gioco appoggiandosi maggiormente sul reparto degli avanti, che ha portato a marcare Borghi al 35’ proprio da una mischia chiusa, chiudendo così un primo tempo ben giocato dalle due squadre e sicuramente piacevole.

Nella seconda frazione i ritmi si sono un po’ allentati, complice sicuramente la fase di preparazione in cui le squadre sono ancora impegnate la girandola dei cambi, ma questo non ha impedito ai Lyons di mantenere il pallino del gioco e sfruttare i propri punti forti: sono arrivate infatti altre mete nate dal gioco dei trequarti con Boreri e Dhima e una grazie al lavoro degli avanti finalizzato da Rattotti.

Davvero poco di cui lamentarsi quindi, per una squadra che al netto della necessità di trovare amalgama con i nuovi giocatori arrivati dal settore giovanile e gli “esuberi” della prima squadra, sembra poter dimostrarsi davvero competitiva nel prossimo campionato, in cui si misurerà con avversari nuovi e nuove sfide. Il primo test ufficiale sarà domenica 20 ottobre, quando gli uomini di Simone Bossi ospiteranno il Faenza Rugby nella prima di campionato.