Seconda squadra

La Seconda Squadra mette in fila anche la nona sinfonia

Sitav Rugby Lyons – Rugby Noceto FC 24-0

 

Sitav Rugby Lyons: Di Lucchio; Rossi, Montanari, Molinari, Rattotti; Spezia, Dhima; Bassi, Valeri, Rivetti; Petrusic (vcap), Pozzoli; Groppelli G, Borghi, Cantù A disp: Atanasov, Malchiodi, Ceresa, Dal Capo, Picchioni, Dallavalle, Tasha

All. Bossi

Tabellino: pt mt di Punizione Lyons (7-0); 35’ mt Rattotti (12-0)

st 69’ mt di punizione Lyons (19-0), 73’ mt Di Lucchio (24-0)

 

Punti Conquistati in classifica: Lyons 5; Noceto 0

 

La marcia della formazione cadetta non conosce ostacoli, e con la vittoria sul Noceto arriva anche la certezza matematica del primo posto al termine della prima fase del campionato di Serie C. I ragazzi di Simone Bossi hanno trovato la 9a vittoria consecutiva con una delle migliori prestazione dell’anno, nonostante diverse assenze in cabina di regia e tra seconda e terza linea, tenendo sempre lontani gli avversari dalla propria zona pericolosa, come testimonia in modo eloquente lo 0 alla voce punti segnati. Il processo di crescita della squadra continua, e il momento di forma è favorevole per sognare in grande in vista della seconda fase.

 

L’unica nota dolente della prestazione è stata la mancanza di killer instinct, che ha tenuto il punteggio contenuto fino agli ultimi minuti di partita prima delle due mete finali che hanno chiuso il conto e portato anche il punto di bonus offensivo. In diverse occasioni sono state compiute scelte errate, come la ripetizione di maul con poco successo, ma tutto si spiega con l’inesperienza di una formazione giovane e in cui diversi giocatori erano chiamati ad assumere un ruolo importante, come Riccardo Borghi nominato capitano a soli 20 anni. Sugli scudi la mischia chiusa, che ha sbaragliato il pack del Noceto per tutto il match e ha fruttato due mete di punizione, che danno soddisfazione alla grande mole di lavoro svolto dagli uomini di mischia. Due mete anche per il reparto dei trequarti, con Rattotti e Di Lucchio a finalizzare al largo alcune combinazioni brillanti. Davvero poche note stonate nella prova odierna, in cui alcuni giovani si sono messi in ottima luce, come Claudio Dhima all’esordio da titolare, e Andrea Valeri, nominato Man of the Match. Altra nota positiva, il rientro dopo oltre un anno di stop e due brutti infortuni di Francesco Ceresa, che può dare ancora più solidità alla mischia bianconera.

 

Ora i giovani leoni sono attesi dall’ultima giornata della prima fase, in cui si troveranno di fronte il Bologna Rugby Cadetta, altra squadra che non ha più nulla da chiedere a questo impegno. Gli occhi sono ovviamente rivolti alla seconda fase, ma rimane da difendere un’imbattibilità che vuole dire poco, ma a cui sicuramente tutti tengono particolarmente.