Prima squadra

Lyons spazzati via dal Rovigo in una brutta giornata per i bianconeri

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” –sabato 10 aprile 2021

Peroni TOP10, XVI giornata

FEMI-CZ Rovigo v Sitav Rugby Lyons 73-6 (35-6)

Marcatori: p.t. 4’ c.p. Katz (0-3), 7’ c.p. Katz (0-6), 12’ m. Greeff tr. Menniti-Ippolito (6-7), 16’ m. Antl tr. Menniti-Ippolito (14-6), 26’ m. Vian tr. Menniti-Ippolito (21-6), 29’ m. Sironi tr. Menniti-Ippolito (28-6), 36’ m. Sironi tr. Menniti-Ippolito (35-6); s.t. 50’ m. Greeff tr. Menniti-Ippolito (42-6), 55’ m. Barion tr. Menniti-Ippolito (49-6), 63’ m. Ruggeri tr. Menniti-Ippolito (56-6), 66’ m. Uncini (61-6), 69’ m. Cadorini tr. Menniti-Ippolito (68-6), 75’ m. Bordin (73-6)

FEMI-CZ Rovigo: Cozzi (42’ Bordin); Barion, Antl (55’ Moscardi), Uncini, Cioffi; Menniti-Ippolito, Citton (55’ Visentin); Greeff (70’Lubian), Ruggeri, Vian; Ferro (cap.) (48’ Steolo), Sironi; Swanepoel (48’ Brandolini), Momberg (48’ Cadorini), Lugato (48’ Rossi).

all. Casellato

Sitav Rugby Lyons: Biffi (59’ Borzone); Via G., Paz, Forte (53’ Perazzoli), Bruno (cap); Katz, Via A. (59’ Efori); Bottacci, Cissè (47’ Moretto), Bance; Salvetti (55’ Tedeschi), Cemicetti; Salerno, Borghi (47’ Rollero), Acosta (33’ Cafaro).All. Garcia

Arb.Bottino (Roma)

AA1Boraso (Rovigo), AA2Favaro (Venezia)

Quarto uomo:Smussi (Brescia)

Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 9/ 11; Katz (Sitav Rugby Lyons) 2/ 2

Cartellini: 61’ giallo a Cemicetti (Sitav Rugby Lyons)

Note: giornata uggiosa, circa 18 gradi. Partita a porte chiuse.

Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Sitav Rugby Lyons 0

Playerof the Match: Carel Greeff(FEMI-CZ Rovigo)

 

Una Sitav Rugby Lyons irriconoscibile al “Battaglini”, che viene fatta a fette da un Rovigo spietato e che punta a blindare il secondo posto in classifica. I bianconeri hanno resistito solo 10 minuti, in cui sono andati a marcare 6 punti con Katz, prima di subire la marea rossoblù. Una brutta prestazione da dimenticare per i Lyons: si salva solo l’esordio in prima squadra del trequarti classe 2003 Alessandro Perazzoli, primo giocatore della sua annata a giocare nel Peroni TOP10, ennesimo prodotto del vivaio bianconero lanciato da Gonzalo Garcia in questa stagione. In generale i Lyons non hanno saputo sfruttare i palloni avuti in attacco, concedendo spesso palloni di recupero a un Rovigo chirurgico nel punire gli errori dei Leoni. 

 

Partono molto bene i Lyons, che recuperano un pallone grazie a un turnover di Bance, e sulla conseguente azione offensiva conquistano un calcio di punizione da ottima posizione per il piede di Katz: il numero 10 inglese è preciso dalla piazzola e regala subito il primo vantaggio ai suoi dopo 4 minuti. Lyons aggressivi in difesa, con Alessandro Via che guadagna un altro calcio di punizione appena fuori dai 22 metri di Rovigo al 7’: Katz non si fa pregare, e aggiunge altri tre punti dalla piazzola per lo 0-6 provvisorio. Rovigo si scuote al 10’, quando la mischia rossoblù mette il primo punto esclamativo guadagnando un calcio di punizione. Dopo una lunga azione manovrata, a sfondare è Carel Greef ripartendo da una mischia, segnando la meta del sorpasso al 12’ a cui Mennitti Ippolito aggiunge due punti. Continuano le sofferenze in mischia dei Lyons, e Rovigo trova l’abbrivio giusto per realizzare la seconda meta su un capolavoro di Mennitti Ippolito, che serve al piede Diego Antl per una meta da cineteca che sancisce l’allungo dei padroni di casa al 18’. 

 

I Lyons provano a mettere la testa fuori, con Lorenzo Maria Bruno che suona la carica insieme a Paz, ma un errore di trasmissione costa carissimo ai bianconeri che avevano un’ottima occasione in attacco: Uncini intercetta il pallone e serve Vian, che si fa tutto il campo e marca in mezzo ai pali. Al 27’ una doccia fredda che non ci voleva per i Lyons, che subiscono il contraccolpo concedendo anche la quarta meta a Sironi dopo una lunga fase manovrata al 33’. Nel finale di frazione c’è tempo anche per la seconda meta personale di Sironi, con ancora una volta la difesa bianconera sballottata da una parte all’altra del campo senza riuscire a fermare l’avanzata dei Bersaglieri, che impongono un passivo pesante già a fine primo tempo. 

 

La seconda frazione si apre con qualche tentativo dei Lyons di portarsi in attacco, ma qualche imprecisione di troppo costa il possesso ai bianconeri. Al 52’ Cozzi trova una touche in  attacco con una grande intuizione, da cui nasce la sesta meta dei padroni di casa con Greef. Al 55’ un altro errore dei Lyons regala anche la settima meta ai Bersaglieri, che vanno a segno con Barion in contropiede. Piove sul bagnato al 63’, con un cartellino giallo rimediato da Cemicetti per un placcaggio pericoloso, e dal calcio di punizione successivo arriva anche l’ottava meta di Ruggeri, con la difesa bianconera ormai totalmente arrendevole. Lo show dei Rossoblù non si ferma, con la meta di Uncini al 70’, Cadorini al 72’ e Bordin allo scadere.

 

In una stagione ottima come quella di quest’anno, una battuta di arresto ci può stare. Per la prima volta i Lyons non sono sembrati all’altezza dell’avversario, e “l’imbarcata” subita deve servire da stimolo per un finale di stagione incoraggiante. La prossima settimana arriverà al “Beltrametti” il Valorugby Emilia, altra formazione in lotta per i playoff che non regalerà nulla ai bianconeri. Per evitare altre severe lezioni, servirà un atteggiamento diverso, quello che ha portato ai bianconeri a risultati impensabili.