Prima squadra

I Lyons schiantano il Colorno al Beltrametti

Piacenza, Stadio Walter Beltrametti – 27 novembre 2021 ore 14.00

Peroni TOP10, VII Giornata – Recupero

Sitav Rugby Lyons v HBS Colorno  41-31 (21-10)

Marcatori: p.t. 4’ m Ferrara tr Van Tonder (0-7), 13’ m Acosta tr Ledesma (7-7), 20’ m Bruno tr Ledesma (14-7), 35’ c.p Van Tonder (14-10), 42’ m Bruno tr Ledesma (21-10)  s.t.  41’ m Del Prete tr Van Tonder (21-17), 43’ m Bruno (26-17), 49’ m Bruno (31-17), 56’ m Gesi tr Van Tonder (31-24), 59 c.p Ledesma (34-24), 72’ m Filizzola tr Ledesma (41-24), 83’ m Gesi tr Van Tonder ( 41-31)

Sitav Rugby Lyons:  Biffi ; Filizzola (85’ Acosta), Paz, Conti (21’ Via G. – 28’ Conti – 69’ Via G.), Bruno (cap); Ledesma (82’ Boreri), Via A (78’ Fontana); Portillo, Petillo (11’ Cissé) , Moretto (64’ Bottacci); Salvetti, Janse van Rensburg; Salerno (51’ Aloè), Rollero (69’ Cocchiaro), Acosta (69’ Actis)

all. Garcia

HBS Colorno: Van Tonder; Gesi; De Santis; Skelton (40’ Pavese); Batista (73’ Buondonno A.); Rodriguez, Del Prete (29’ Raffaele – 41’ Del Prete); Sapuppo; Odiase, Sarto (Cap); Cicchinelli (51’ Butturini), Rebussone (73’ Mannelli); Valdes (69’ Booysen), Ferrara (40’ Buondonno L.), Singh (69’ Zecchini)

all.  Casellato

Arb.: Gabriel Chirnoaga (Roma)

AA1: Matteo Locatelli (Bergamo)  AA2: Stefano Roscini (Milano)

Quarto Uomo: Giuseppe Cilione (Reggio Calabria)

Cartellini:  al 79’ giallo a Actis (Sitav Rugby Lyons) 

Calciatori: Ledesma (Sitav Rugby Lyons) 5/8, Van Tonder (HBS Colorno) 5/7

Note: Giornata fredda e nuvolosa, terreno in perfette condizioni, osservato un minuto di silenzio in memoria di Francesco Cacciatore e Francesco Pozzoli

Punti conquistati in classifica:  Sitav Rugby Lyons 4 ; HBS Colorno 1

Peroni Player of the Match: Lorenzo Maria Bruno (Sitav Rugby Lyons)

 

Grande spettacolo al Beltrametti, dove al termine di una partita scoppiettante i Lyons portano a casa una vittoria importantissima. 10 mete marcate dalle due squadre, che si sono affrontate a viso aperto intrattenendo il pubblico del Beltrametti molto partecipe della sentita sfida. Mattatore della contesa Capitan Bruno, che marca addirittura quattro mete e si porta a casa un meritatissimo premio di Man of the Match. 

 

A iniziare meglio sono gli ospiti, che segnano a freddo con Ferrara dopo 4 minuti di gioco sfruttando la maul avanzante. La reazione dei bianconeri non si fa però attendere, con un calcio di punizione guadagnato subito in zona offensiva, ma Ledesma non centra i pali dalla piazzola. La pressione bianconera però non scende, e dopo diversi tentativi, tra cui una meta annullata a Filizzola per un passaggio in avanti precedente, il pacchetto di mischia sfonda e porta a marcare Romulo Acosta la meta del pareggio. I Lyons non alzano il piede dall’acceleratore, e anzi chiudono nella propria zona difensiva gli ospiti, fino al 20’, quando Portillo con una magia serve a Capitan Bruno il pallone che va solo portato in meta. 

 

Il primo tempo è complessivamente giocato meglio dai Lyons, che danno la sensazione di poter pungere ogni volta che il pallone viene giocato dai trequarti. Colorno evidenza grossi problemi in rimessa laterale, che limiteranno la squadra di Casellato per tutta la partita, ma riesce ad accorciare le distanze con un piazzato di Van Tonder al 35’. Nel finale di frazione c’è però la seconda zampata di Capitan Bruno, che è il più veloce a fiondarsi sul pallone calciato in profondità da Biffi. La prima frazione si chiude così sul punteggio di 21-10 per i Lyons, meritatamente in vantaggio. 

 

Nel secondo tempo il Colorno ha urgenza di riaprire la partita, dopo solo due minuti è Del Prete a ingannare la difesa bianconera con un calcio di punizione giocato velocemente. Ma alla ripresa del gioco, Joaquin Paz intercetta un passaggio di Rodriguez e si invola verso la meta: viene fermato in extremis la difesa non può nulla sul pallone giocato per Capitan Bruno che arriva a marcare alla bandierina. risposta pronta per i Lyons, che sono galvanizzati e si riportano subito in attacco: altra grande azione dei trequarti bianconeri che libera Capitan Bruno all’ala, che è inarrestabile e corre dritto in area di meta marcando la sua quarta meta personale. Una prestazione da incorniciare per il Capitano bianconero, che marca un poker incredibile. 

 

Il Colorno è piegato ma non demorde, cerca di giocare ogni pallone velocemente con uno scatenato Del Prete, e dopo pochi minuti arriva la meta di Gesi che riapre la partita. Ma i Lyons si dimostrano la squadra più ordinata e con le idee più chiare, e riesce a tenere lontani gli avversari dalla propria metà campo. Prima arriva un calcio di punizione di Ledesma che porta i suoi a +10, poi Rodriguez combina il secondo disastro della sua partita, con un calcio in gioco aperto che termina in mano a Giovanni Via, che in invola calciando poi il pallone in area di meta, dove il più lesto ad arrivare è Maximiliano Filizzola. Lyons che salgono sul 41-24 e chiudono la partita. Nel finale c’è solo il tempo per la seconda meta personale di Gesi, che regala il punto di bonus ai suoi e lo toglie ai Lyons. Per i bianconeri cambia poco, si può festeggiare un grande risultato che porta in alto in classifica i Leoni.