25/03/2018
08/04/2018
15/04/2018
22/04/2018
29/04/2018
PRIMO PIANO
TEMA DEL MESE
Pos. Squadra Punti

13/07/2018 - «Difficile raccogliere l’eredità di mio padre, ma ci proverò»

Quando Sandro Pattarini assunse la carica di presidente dei Lyons, nel 1973, aveva solo 37 anni, e proveniva da un recente passato di giocatore nel Piacenza Rugby (46 presenze). Accompagnò i Lyons dalla serie C alla serie A e fatta eccezione per i due anni, dal 1986 al 1988, in cui rivesti l’incari... --> Mostra Tutto
1.Sitav Rugby Lyons40
2.Cus Genova39
3.Accademia FIR14
4.Cavalieri U.R. Prato Sesto11
5.L Aquila Rugby Club9
6.Ottopagine Rugby Benevento9
ULTIMISSIME

19/11/2018 - Domenica doppiamente soddisfacente quella del 18 novembre per l'Under16

Under16 - Campionato élite

ROSIGNANO – LYONS  0-26 (Mete 0-4)

Marcatori: Nakov, Cerrato, Perazzoli, Dimoski

Trasformazioni: Perazzoli 3 /4

 

Convocati: Lucchese, Cerrato, Teruggi, Perazzoli, Nakov, Villa, Coscia, Spezia, Dimoski, Buzzetti, Amoakon, Calandroni, Amir Ali, Pozzoli, Borchieri

A disposizione: Bosoni, Rosellini, Davoli, Montesissa, Bonetti, Cassinari, Botti

 

L'U16 élite porta a casa il macinato e nulla più da Cecina, nella partita contro Rosignano. In una giornata soleggiata, ma sferzata da violente raffiche di vento, i nostri ragazzi sono scesi in campo con  forse troppa sufficienza, consentendo agli avversari di difendersi efficacemente. Primo tempo che si chiude con il parziale di 7-0 per noi. Ripresa più agevole, che vede i nostri andare al bersaglio grosso altre tre volte. "Abbiamo fatto il minimo indispensabile - commenta l'allenatore Salvatore Dimilito - È necessario tenere un livello di attenzione sempre alto, ed evitare di sottovalutare gli avversari, anche perché ogni partita fa storia a sé, e le sorprese negative, sono sempre dietro l'angolo."

 

Undre16 - Campionato regionale

LYONS – HIGHLANDERS FORMIGINE 36-31 (mete 6-5)

Marcatori: mt. Corti, mt. Lomuscio, mt. Solari, mt. Galardi, mt. Treppi, mt. Marku

Trasf.: Fornasari 3/6

Convocati: Galardi, Zucchini, Agio, Franzoso, Milani, Solari, Fornasari, Lomuscio, Buratti, Marku, Treppi, Corti, Roberto, Zabert, Caparco

A disposizione: Rossi, Zini, Belfiore, Bahari

 

Finalmente una bella vittoria anche per la regionale U16, che sul campo amico riesce ad avere ragione del Formigine dopo una gara tiratissima e combattuta. Nel primo tempo i nostri leoni riesco a portarsi decisamente in vantaggio per 4 mete a 2, fermando il punteggio della prima frazione sul 22-14. Il secondo tempo inizia subito con un tentativo di rimonta della squadra ospite, che viene però rintuzzato dai Lyons che riescono a ribattere colpo su colpo fino al punteggio finale di 36-31. Soddisfazione alla fine per squadra e allenatori, per i piccoli ma costanti progressi che di volta in volta si sono potuti osservare.     

 



19/11/2018 - Nonostante i miglioramenti, ancora nessuna vittoria per l'Under18

Piacenza, lunedì 19 novembre 2018

COLORNO – LYONS 17-15

Campionato Emiliano

Marcature: mt Bolzoni, mt Profiti trasf. Groppelli, cp Groppelli

In una splendida giornata di sole si sono sfidate probabilmente le due squadre migliori del campionato regionale Emilia. La partita è stata intensa, molto combattuta e giocata punto su punto. Purtroppo il Colorno ha vinto anche se di soli due punti dopo che i Lyons erano riusciti a portarsi in vantaggio. I ragazzi hanno giocato bene e con grinta ma non è bastato per vincere contro una squadra più robusta e forse più cinica.

ROVATO – LYONS 25-7

Campionato Lombardo

Marcature: mt Oppizzi D. trasf. Lucchese

Domenica 18 novembre sul campo del Rovato si è disputata la sesta partita del campionato lombardo Under 18 e purtroppo non è ancora arrivato il momento per gustarci una vittoria nonostante i continui miglioramenti dei ragazzi. I Lyons under18 b nonostante un buon inizio non riescono a tenere il passo degli avversari e devono arrendersi ad una nuova sconfitta.

 
Convocati: Peveri, Espinoza, Napolitano, Savi, Agnolini, Russo L., Mattarozzi, Bilal, Lucchese, OppizziD, Bart, Baiocco, Ugolotti, Losi, Repetti, Di
Sebastiano, Bellani, Baglioni, Faraboli

 



18/11/2018 - Prova di forza della Serie C, Monza battuto

Rugby Lyons – Rugby Monza 45 - 29

Rugby Lyons: Montanari, Rattotti, Di Lucchio, Gherardi, Dal Capo, Spezia, Efori, Basilico, Atanasov, Petrusic (CAP), Zazzi, Cazzarini, Malchiodi, Groppelli, El Yousfi. A Disp: Cantù, Scrocchi, Pagani, Cavanna, Santagostino, Milesi

Tabellino: 10’ mt Malchiodi trasf. Montanari; 17’ mt Petrusic; 21’ cp Monza; 30’ mt Gherardi trasf. Montanari; 36’ mt Petrusic trasf. Montanari; 45’ mt Spezia trasf. Montanari; 51’ mt Spezia trasf. Montanari; 57’ mt Monza; 68’ mt Monza trasf; 73’ mt Monza trasf.; 78’ mt Cazzarini; 80’ mt Monza trasf.

È una Serie C dominante quella vista ieri contro il Rugby Monza: per 50 minuti i ragazzi di Simone Bossi martellano la difesa avversaria segnando 40 punti, prima di aprire le maglie in difesa e far sfogare i propri avversari fino al raggiungimento di un prezioso punto di bonus offensivo. La formazione cadetta ha sfoderato la miglior prestazione stagionale, a testimonianza del buon lavoro che stanno portando avanti i giovani leoni mostrando una crescita costante, sia dal punto di vista tecnico che mentale. Ha senza dubbio influito anche il fattore del pubblico: la partita si è disputata al “Piccoli” di Codogno, per sancire il forte legame di amicizia tra le due società che quest’anno collaborano per il campionato di Serie C, e la comunità rugbistica codognina ha risposto presente supportando i Lyons verso la vittoria.

La partita nel primo tempo è stata una vera dimostrazione di forza della formazione bianconera, che fin dai primi minuti ha messo in chiaro la propria superiorità atletica e nelle fasi statiche, soprattutto in touche, con gli avanti protagonisti delle prime due marcature con Malchiodi e Capitan Petrusic. Dopo una breve reazione da parte del Monza, che frutta 3 punti dalla piazzola, i Lyons non perdono confidenza e lucidità come successo in altre occasioni e tornano prepotentemente in attacco, cominciando anche a muovere il pallone al largo, come nella meta di Gherardi al 30’. I giovani leoni sentono la partita in pugni e attuano il forcing nel finale di frazione e arriva così anche la quarta meta, ancora con Petrusic, che fissa il risultato all’intervallo sul 26-3 e regala già il bonus offensivo ai bianconeri.

Nonostante il comodo vantaggio gli uomini di Bossi non staccano il piede dall’acceleratore a inizio secondo tempo, e chiudono definitivamente la pratica nei primi 10 minuti: è Spezia l’autore delle due mete che portano il punteggio sul 40-3, con la giovane apertura al primo anno seniores autore di una grande prestazione, la migliore di questo inizio campionato, che gli vale il premio di Man of the Match. Raggiunto il comodo vantaggio i Lyons abbassano un po’ i ritmi, concedendo campo alla panchina, e il Monza ritrova fiducia e campo per reagire: arrivano tre mete in 15’ che sono troppo poco per riaprire la partita quando mancano 10 minuti alla fine, ma che comunque risvegliano i giovani leoni, che per non rischiare si riportano in attacco e marcano al 78’ con Cazzarini, ristabilendo le distanze. Nel finale di partita c’è spazio per l’ultimo assalto del Monza, che frutta la quarta meta e il punto di bonus ai biancorossi.

La formazione cadetta dunque vince e convince, dimostrando grande solidità e  concretezza contro una squadra comunque in grado di non uscire mai dalla partita. Ora per i ragazzi di Simone Bossi ci sarà una settimana di stop, utile per recuperare qualche infortunato eccellente, prima della trasferta decisiva contro Cernusco, quarto in classifica, che potrebbe chiudere il discorso sul passaggio del turno al girone promozione.

 



16/11/2018 - L'Agenda del weekend: Tornano in campo le giovanili

In arrivo un nuovo weekend di azione per le formazioni Lyons, con i campionati giovanili che riprendono l’attività dopo la sosta dedicata agli impegni delle Accademie Federali Under 18 e le Selezioni regionali Under 16: in pratica solo la formazione di Serie A è a riposo, con il campionato fermo per i test match internazionali di novembre.

Infatti anche la Serie C è chiamata a scendere in campo, prima di una pausa di due settimane. La Sitav Rugby Lyons affronterà domenica alle 14.30 il Rugby Monza, per la prima giornata di ritorno del proprio girone. Dopo la vittoria sofferta contro Stezzano i ragazzi di Simone Bossi sono tornati al secondo posto in classifica e puntano ad allungare sulle inseguitrici contro la squadra fanalino di coda, che non è comunque un avversario facile come testimonia il pareggio strappato a Cernusco nell’ultima giornata disputata. La partita si terrà al “Piccoli” di Codogno, scelta operata per rinsaldare il legame di amicizia e collaborazione tra  Lyons e Rugby Club Codogno, che per questa stagione ha messo a disposizione della formazione cadetta bianconera i propri giocatori dopo esser stato costretto a rinunciare all’iscrizione al campionato. Un bel modo per ringraziare la società codognina e tenere vivo lo spirito del rugby nella città.

Come detto tornano in campo le formazioni Under 18, dopo una pausa che ha permesso ad alcuni ragazzi di fare esperienze importanti sia con la Serie C sia con le Accademie Federali. Entrambe le squadre saranno impegnate domenica in trasferta, con il gruppo che si dividerà tra Colorno, per una sfida sempre affascinante e combattuta contro i pari età parmensi, e Rovato per quanto riguarda il campionato lombardo. I ragazzi del campionato emiliano sono chiamati a confermarsi nei piani alti della classifica, mentre nel girone Lombardia l’obiettivo è quello di dare continuità ai segnali di crescita messi in campo nelle ultime partite. Entrambe le partite sono fissate per le 12.30.

Doppio impegno anche per l’Under 16: la formazione che partecipa al campionato Èlite è chiamata a rialzarsi dopo la sconfitta patita in casa contro i Cavalieri Prato, e dovrà vedersela in una trasferta lunga e sicuramente impegnativa contro l’Amatori Rugby Rosignano a Cecina (Calcio di inizio domenica alle ore 13.30), mentre la squadra del campionato regionale dopo i miglioramenti delle ultime partite avrà l’occasione di mettersi in mostra in casa contro gli Highlanders Formigine, con il calcio di inizio fissato alle 11.00 di domenica sul “Beltrametti 2”.

L’Under 14 invece è attesa da un evento importante, ovvero il “Torneo delle Province” di Imola. Vi parteciperanno le rappresentative di tutte le province dell’Emilia Romagna, e i giovani leoni saranno chiamati a tenere alta la bandiera piacentina insieme ai ragazzi delle altre formazioni del nostro territorio.

Per finire, tornano in gioco anche i piccoli del Settore Propaganda, che si trasferiranno a Parma per un concentramento organizzato dall’Amatori Parma Rugby.

 



12/11/2018 - Ruggito della Serie C, Stezzano battuto nel finale

Rugby Lyons – Elav Rugby Stezzano 32-24

Rugby Lyons: Efori, Dal Capo, Di Lucchio, Malta, Rattotti, Spezia, Colpani, Canderle, Bedini, Atanasov, Petrusic (CAP), Lekic, Malchiodi, Borghi, Cantù. A Disp: Groppelli G., Groppi, Zazzi, Groppelli N., Montanari, Bonetti.

Marcatori Lyons: 11’ mt Borghi; 32’ mt Lekic trasf. Efori; 40’ cp Efori; 52’ mt Malta trasf Efori; 58’ cp Efori; 77’ mt Colpani trasf. Efori

Note: 71’ Cartellino Giallo Lekic

Serviva una vittoria ai ragazzi della squadra cadetta per tenere il passo delle prime della classe, e vittoria è stata, contro un Elav Stezzano che si è dimostrata una squadra dura e difficile da affrontare, capace di mettere in difficoltà fisicamente i giovani leoni e di restare sotto di un solo punto fino ai minuti finali, prima della splendida meta di Colpani che ha chiuso i giochi.

In realtà l’inizio della partita sembrava prefigurare una domenica più tranquilla per i Lyons, con i primi 20’ giocati esclusivamente nella metà campo rossoblù e in cui i bianconeri potevano concretizzare di più rispetto ai solo 5 punti conquistati con la metà in maul di Borghi: altre due volte infatti l’azione dei Lyons si è arrestata a pochi metri dalla meta, dimostrando un po’ di indecisione e poca sicurezza in fase d’attacco, normale per una squadra che presentava alcuni elementi che si allenano con la prima squadra e alcuni ragazzi dell’Under 18. Così dopo i primi minuti di affanno lo Stezzano ha cominciato a guadagnare terreno ancorandosi all’unica fase di gioco in cui dimostrava una superiorità netta, ovvero la mischia chiusa, che ha messo in croce il pack bianconero e ha propiziato la meta del sorpasso al 25’: da un grande avanzamento di una mischia nei 22 metri bianconeri la palla è arrivata all’ala con grande facilità, e con la trasformazione i bergamaschi si sono portati sul 5-7.

Ma la reazione dei ragazzi di Simone Bossi non si è fatta attendere, e 5 minuti dopo un’azione splendida ha riportato i bianconeri a mettere il naso avanti: calcetto dietro la difesa di Spezia che trova perfettamente le mani di Dal Capo, che ha la lucidità di trovare Lekic in sostegno che può involarsi in meta; 12-7 dopo la trasformazione di Efori al 32’. La partita è una vera battaglia, e il nervosismo porta ai due piazzati che fissano il punteggio all’intervallo sul 15-10, con i Lyons a segno con Efori dalla piazzola.

Il secondo tempo si apre con ancora i Lyons in attacco, ma la troppa foga porta all’errore di Montanari che si fa intercettare un passaggio rischioso e il numero 10 dello Stezzano può involarsi in meta praticamente indisturbato. I Lyons subiscono il colpo e per qualche minuto gli ospiti provano a chiudere i conti installandosi nell’area dei 22 avversaria, ma su una mischia sui 5 metri grande reazione del pack Lyons che dopo un primo tempo di sofferenza con entrambi i piloni appena entrati sbaraglia gli avversari e guadagnano un calcio di punizione preziosissimo. Da lì i bianconeri tornano a guadagnare terreno e a vincere gli impatti fisici, finchè non è Efori a trovare il varco giusto all’ala e servire Malta al momento giusto per farlo volare in mezzo ai pali: due mete in due partite per il centro dell’Under 18 e nuovo vantaggio Lyons sul 22-17. La fiammata dei giovani leoni non si è esaurita e pochi minuti dopo lo Stezzano ferma fallosamente la manovra offensiva dei bianconeri, che decidono di andare per i pali e portarsi oltre il break di vantaggio.

Ora la partita sembra sotto controllo, i Lyons cercano la meta del bonus ma i bergamaschi si prodigano negli ultimi sforzi per tenere vive le speranze di rimonta, fino al momento che sembra rimescolare le carte in tavola ancora una volta al 70’: ingenuità di Lekic che in una situazione tranquilla compie un placcaggio pericoloso che l’arbitro sanziona con un cartellino giallo e che costringe i Lyons con l’uomo in meno fino alla fine della partita. Lo Stezzano si riporta in attacco in maniera furiosa, ma la difesa degli avanti bianconeri regge concedendo un calcio di punizione sui 5 metri, che i rossoblù sfruttano con una mischia che torna a mettere in crisi i giovani leoni in inferiorità numerica, concedendo la meta del 25-24 a pochi minuti dal termine, in quello che si annuncia come un finale thrilling. Lo Stezzano cerca di attaccare, ma Groppi ruba una palla preziosissima a centrocampo e Colpani trova subito una voragine nella difesa rossoblù e va a segnare in mezzo ai pali, ponendo fine alle sofferenze dei Lyons e garantendo anche il punto di bonus offensivo. Amaro in bocca per lo Stezzano, che esce sconfitto e con zero punti da una partita giocata alla pari e a tratti dominata sotto il punto di vista fisico.

Vittoria quindi fondamentale per i ragazzi di Simone Bossi, nonostante non abbiano sicuramente giocato la loro migliore partita. Al termine del girone di andata la poule 2 del girone C si dimostra veramente equilibrata, ma con questi 5 punti i Lyons superano in classifica l’ASR Milano al secondo posto e rimettono a distanza di sicurezza il Cernusco, fermato sul pareggio dal Monza fanalino di coda: Confermandosi nel girone di ritorno dunque i bianconeri passerebbero il turno accedendo alla poule promozione. Da segnalare nella partita anche due nuovi esordi per i giovani dell’Under 18. con Nicholas Groppelli e Tommaso Bonetti che hanno ben figurato entrando dalla partita, oltra ad un’altra grande prestazione di Samuele Malta, ancora in meta e un vero muro in difesa. Prossimo appuntamento domenica prossima contro il Rugby Monza per la prima giornata di ritorno: il campionato di Serie C non si ferma mai!

 



09/11/2018 - L'Agenda del weekend: La Serie C chiamata a rialzarsi

La Serie A è ferma, ma non per questo il weekend Lyons sarà privo di azione e partite, andiamole a scoprire.

A differenza della prima squadra la formazione cadetta non si ferma: domenica alle ore 14.30 al Beltrametti 2 arriva l’Elav Stezzano per un match fondamentale per i giovani Leoni. Dopo due sconfitte serve una vittoria per invertire la rotta e rimanere agganciati ai primi tre posti in classifica che garantiscono l’accesso alla poule promozione, i ragazzi di Simone Bossi sono chiamati a rialzare la testa.

Dopo le buone prove delle ultime settimane tornano in campo anche le formazioni dell’Under 14, che se la vedranno contro le loro omologhe dell’Amatori Parma in casa, presso il campo “Cicci Guarnieri” di Via Rigolli, sede Lyons. Per i ragazzi sarà un bel sabato pomeriggio per crescere insieme: calcio di inizio della prima sfida alle 16.30.

 



04/11/2018 - La Serie C lotta, ma da Milano porta a casa solo un punto

ASR Milano – Rugby Lyons 44-36

Rugby Lyons: Rossi, Tasha, Rattotti, Cavanna, Dal Capo, Spezia, Fontanella, Canderle, Basilico, Atanasov, Cazzarini, Bassi, Groppelli, Groppi, Cantù. A Disp: Malchiodi, Scrocchi, Dosi, Malta, Zazzi, Pagani

Marcature Lyons: 20’ cp Rossi, 28’ mt tecnica, 45’ mt Bassi trasf. Rossi, 56’ mt Spezia trasf Rossi, 67’ mt Malta trasf. Rossi, 73’ mt Groppi

La formazione cadetta dei Lyons era chiamata a rialzare la testa dopo la brutta sconfitta con Franciacorta, e sicuramente i ragazzi di Simone Bossi hanno messo in campo la grinta giusta per affrontare un avversario ostico come la seconda squadra dell’ASR Milano: ne è venuta fuori una partita spettacolare e con un gran numero di marcature, che lascia alla formazione bianconera l’amaro in bocca, poiché con un po’ più di attenzione difensiva sarebbe potuta arrivare una vittoria preziosissima.

Fin dai primi minuti è stato evidente il canovaccio della partita, con i Lyons molto attenti in difesa stretta e l’ASR che ha cercato fin da subito di imprimere un ritmo impressionante alla partita, allargando la palla il più possibile con un ottimo gioco dei trequarti: proprio su un pallone giocato all’ala arriva la meta che apre le marcature al 10’, dopo che i Lyons avevano praticamente solo difeso. Col passare dei minuti i Lyons guadagnano campo ancorandosi alle fasi statiche, per la prima volta in stagione davvero efficaci e riescono a guadagnare un calcio di punizione che Rossi trasforma in 3 punti, a cui il Milano risponde ancora dalla piazzola pochi minuti dopo. Le squadre sono nervose e in pochi minuti l’arbitro estrae tre volte il cartellino: una per capitan Cazzarini per falli ripetuti e due all’ASR Milano, di cui uno per placcaggio pericoloso. Una volta in doppia superiorità numerica i giovani leoni si riversano in attacco, e con una maul avanzante sbaragliano la difesa biancorossa, che viene costretta al fallo che l’arbitro punisce con la meta di punizione del pareggio. Purtroppo i bianconeri mostrano incapacità a gestire la partita e sul calcio di rinvio una disattenzione permette al Milano di segnare di nuovo alla bandierina e riportarsi avanti nel punteggio. A questo punto i giovani leoni tornano prepotentemente in attacco, ma quando manca alla meta arriva un’altra ingenuità che risolve i problemi dell’ASR che contrattacca e proprio allo scadere arriva a marcare in mezzo ai pali, per il parziale all’intervallo di 22-10.

Il secondo tempo si apre con i Lyons ancora in attacco aggrappati alla partita e al 45’ è Bassi a trovare il varco giusto e segnare in mezzo a 4 difensori: con la trasformazione di Rossi i bianconeri tornano a -5. Ma la reazione dell’ASR non si fa attendere e in pochi minuti segnano due mete di pregevole fattura con la linea arretrata semplicemente inarrestabile per i Lyons, e il match sembra aver preso definitivamente la strada di Milano sul 39-17. Il ritmo dei biancorossi era però difficile da sostenere, e dopo il calcio di rinvio un placcaggio devastante dell’esordiente Malta permette a Spezia di raccogliere la palla vagante e tuffarsi in meta, dando nuovo slancio ai bianconeri: pochi minuti dopo i Lyons sono di nuovo in attacco con una serie di fasi sotto i pali, ed è proprio Malta a sfondare il muro biancorosso e accorciare ancora di più le distanze. Ora l’ASR sembra avere davvero la spia della riserva accesa e la mischia bianconera, dominante per tutta la partita, macina sempre di più gioco, e dopo una maul crollata a pochi centimetri dalla meta è Groppi a segnare in pick and go, portando il risultato sul 36-39 a 7 minuti dal termine. La foga però gioca un brutto scherzo ai leoni, che nel tentativo di portare ancora più pressione sul Milano commettono un fallo all’altezza di centrocampo, con il mediano di mischia milanese che gioca velocemente, trova la difesa Lyons disorganizzata e dopo aver trovato il buco serve l’ala per la meta del 44-36 che taglia le gambe ai bianconeri: nei pochi minuti rimasti i Lyons provano a risalire il campo ma le energie rimaste sono poche quando il tempo sta per scadere e così sfuma anche il bonus difensivo che era probabilmente meritato.

Per i ragazzi di Simone Bossi ora arriva un momento che può essere decisivo per la stagione: due partite casalinghe contro Stezzano e Monza che possono rilanciare in classifica i bianconeri o affossare definitivamente le ambizioni di passaggio del turno dei giovani leoni, che hanno comunque dimostrato di poter giocare alla pari con un avversario ben organizzato e con ottime individualità come la cadetta dell’ASR. Da segnalare nella partita l’ottimo esordio di Samuele Malta, ragazzo dell’Under 18 “in prestito” alla Serie C che entrando dalla partita ha fatto ottime cose sia in attacco che in difesa, confermando di essere uno degli elementi più interessanti del vivaio Lyons per il futuro.

 


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it