06/02/2016
20/02/2016
13/03/2016
19/03/2016
26/03/2016
02/04/2016
15/04/2016
30/04/2016
07/05/2016
PRIMO PIANO
TEMA DEL MESE
Pos. Squadra Punti

11/05/2016 - Edward Thrower si aggiudica il titolo di MVP del Campionato di Eccellenza

La FIR ha comunicato il vincitore del titolo di MVP dell'edizione 2015/16 del Campionato Italiano di Eccellenza. Ad aggiudicarsi il prezioso titolo è stato l’estremo bianconero Edward Thrower, grande protagonista della salvezza dei Lyons. Si tratta del primo straniero a diventare miglior giocat... --> Mostra Tutto
1.Femi CZ-Rovigo75
2.Calvisano72
3.Petrarca Rugby58
4.Marchiol Mogliano56
5.Rugby Viadana43
6.Lafert Rugby San DonĂ 43
7.Fiamme Oro Rugby40
8.IMA Lazio25
9.Sitav Rugby Lyons 14
10.L Aquila Rugby Club9
ULTIMISSIME

22/06/2016 - Bruno, Mortali e Riedo a Roma con l'Italseven

Nella lista ufficiale dei 16 atleti scelti dal tecnico della Nazionale Italiana Seven Maschile Andy Vilk per prender e parte al raduno di Roma, in programma dal 27 al 29 giugno ci sono anche tre bianconeri. Infatti oltre a Lorenzo Maria Bruno, sono stati convocati anche i due nuovi acquisti bianconeri Michele Mortali e Giacomo Riedo. Il raduno si svolgerà al CPO Giulio Onesti, in vista del Torneo Saracens 7s in calendario sabato 2 luglio (South Oxfordshire, Inghilterra) e della seconda tappa del 7s Rugby Europe Grand Prix Series (Exeter, Inghilterra) che si terrà sabato 9 e domenica 10 luglio. Il 29 giugno, al termine del raduno, saranno resi noti i 14 atleti che prenderanno parte ai Tornei. 

Dopo il nono posto nella prima tappa del 7s Rugby Europe Gran Prix Series, per l'Italseven quella inglese sarà la penultima delle tre tappe targate Rugby Europe. Ad Exeter,  gli Azzurri affronteranno, sabato 9 luglio, Germania, Gran Bretagna Lions e Belgio. 

Questo l'elenco degli Azzurri convocati:

James AMBROSINI (Benetton Treviso)

Lorenzo Maria  BRUNO (Rugby Lyons)

Daniele DI GIULIO (Rugby Calvisano)

Luigi Niccolò FADALTI (Rugby Petrarca)

Matteo FALSAPERLA (Lafert Rugby San Donà)

Carlo FILIPPUCCI (Ima Lazio 1927)

Enrico FRANCESCATO (Rugby Petrarca)

Alessio Gianluca GUARDIANO (Gran Sasso Rugby)

Filippe Sebastiano LOMBARDO (Rugby Viadana 1970)

Gino Neil LUPINI (Marchiol Mogliano Rugby)

Pietro Amedeo MORESCHI (Rugby Viadana 1970)

Michele MORTALI (Lafert Rugby San Donà)

Simone RAGUSI (Benetton Treviso)

Giacomo RIEDO (Rugby Rovigo Delta)

Andrea TROTTA (Petrarca Padova)

Gianmarco VIAN (Lafert Rugby San Donà)

Matteo ZITELLI (Fiamme Oro Rugby)

 



19/06/2016 - Nuovo rinforzo in mischia: da Rovigo arriva Giacomo Riedo

La campagna acquisti dei Lyons continua con l’annuncio dell’arrivo a Piacenza di Giacomo Riedo, seconda linea fresco di conquista del titolo di Campione d’Italia con il Rugby Rovigo Delta. Nonostante la giovane età (classe 1993) Riedo ha vestito la maglia dei Bersaglieri per tre stagioni consecutive tutte disputate ad alti livelli. La scorsa stagione ha totalizzato 9 presenze segnando ben 5 mete e conquistando contro L’Aquila il titolo di Man of the Match. Con il nuovo innesto i bianconeri proseguono nell’opera di rinforzo del pacchetto degli avanti per poter fornire ai trequarti il maggior numero di palloni possibili e trovare la competitività che è mancata nella stagione appena conclusa.

 

Riedo si è già presentato allo staff tecnico per i test fisici insieme a Grassotti e Mortali e ha dichiarato: «Sono molto contento di entrare a far parte di questa società. Arrivo con la massima umiltà, ma la voglia di giocare è tanta e spero di ritagliarmi uno spazio per dare un grande contributo a questa squadra. L’obiettivo naturalmente è quello di creare un buon rapporto con squadra e staff in modo tale da migliorare il posizionamento in classifica dell’anno scorso.»

Claudio Deltrovi direttore sportivo dei bianconeri ha così commentato: «Oltre ad essere un ottimo saltatore in touche, Giacomo è anche un giocatore dinamico e con un ottimo bagaglio tecnico. Un vero atleta che con noi avrà sicuramente l’occasione di far valere le proprie doti. Grintoso e generoso, può giocare in seconda o terza linea. Il suo punto di forza è la mobilità e la sua disponibilità al sostegno anche negli spazi al largo. Sono molto fiducioso e penso che sia un giocatore in grado di interpretare al meglio il gioco che vuole Bertoncini.»

Giacomo Riedo, nato a Legnago (VR) il 17/01/1993, altezza: 195 cm; peso: 106 kg (Seconda linea – terza linea)



15/06/2016 - Bianconeri in Nazionale: Daniele in meta contro l'Argentina, l'Under 20 ai playout

Nonostante un gran secondo tempo, di marca quasi tutta azzurra, l’Argentina XV ha battuto 40-30 l’Italia Emergenti nel secondo turno della World Rugby Nations Cup. Non è bastata nemmeno la meta del bianconero Adriano Daniele per portare l’Italia Emergenti alla vittoria. A fare la differenza è stato il primo tempo degli argentini, capaci nei primi quaranta minuti di scavare un solco incolmabile portando il risultato sul 32 a 8. Nella ripresa la rimonta degli Azzurri ha portato ad uno svantaggio minimo di 32 a 30 a dieci minuti dalla fine. Purtroppo la zampata dei Jaguars ha chiuso i giochi sul 40 a 30.

“Una partita dai due volti – ha sottolineato Carlo Orlandi, responsabile tecnico dell’Italia Emergenti, al termine della partita – Nel primo tempo siamo stati troppo nervosi. Nella ripresa abbiamo mostrato più fiducia nei nostri mezzi, attaccando con azioni diversificate. Ora il nostro obiettivo è quello di chiudere con una vittoria contro la Namibia”.

Bucarest (Romania), Stadio “National Arcul de Triumf” – lunedì 13 giugno

World Rugby Nations Cup, I giornata              

Argentina XV v Italia Emergenti 40-30 (32-8)

Marcatori: p.t. 7’ m. Paz tr. Diaz Bonilla (8-0); 15’ m. Giammarioli tr. Azzolini (8-8); 23’ m. Tuculet tr. Diaz Bonilla (16-8); 29’ m. Paz tr. Diaz Bonilla (24-8); 38’ m. Diaz Bonilla tr Diaz Bonilla (32-8); s.t. 45’ m. Menniti-Ippolito tr. Azzolini (32-16); 51’ m. Daniele tr. Azzolini (32-24); 71’ m. Di Giulio (32-30); 75’ meta tecnica Argentina (40-30)

Argentina XV: Gutierrez Taboada; Cancilliere, Devoto, Paz, Tuculet (48’ Mercerat); Diaz Bonilla (60’ Ascarate), Ezcurra (cap) (70’ Bollini); Bavaro (52’ Montagner), Maguire, Deheza; Ortega (63’ Portillo), Casanas; Bello (56’ Martinez), Zapata (63’ Iglesias), Muzzio (57’ Brarda).

All. Contepomi

Italia Emergenti: Menniti-Ippolito; Di Giulio, Menon, Lucchin (67’ Quartaroli), Bettin; Azzolini (63’ Pescetto), Bronzini (77’ Marinaro); Giammarioli (40’ Gerosa), Conforti (cap), Nostran; Michieletto (56’ Corazzi), Negri; Tenga (63’ Di Stefano), Daniele (56’ Luus), Zani (16’ Buonfiglio)

All. Orlandi/Dolcetto

Arb. Vlad Iordachescu (Romania)

Calciatori: Diaz Bonilla (Argentina XV) 4/4; Azzolini (Italia Emergenti) 3/3; Pescetto (Italia Emergenti) 0/1

Note: Pomeriggio soleggiato. Campo in buone condizioni

Due sconfitte invece per la Nazionale Under 20 nel girone eliminatorio del Mondiale di categoria. I ragazzi di Alessandro Troncon, di cui fanno parte anche i bianconeri Ortis e Zilocchi si sono dovuti prima arrendere all’Australia capace di imporsi con un netto 38 a 10 e poi di misura alla Scozia a cui si sono arresi per 27 a 19. Con tre sconfitte in altrettante partite gli Azzurrini sono stati costretti a giocarsi la permanenza nell’elite internazionale con i play-out salvezza che coinvolgono le squadre piazzatesi tra il nono e il dodicesimo posto nella classifica totale nel torneo. La Nazionale classificatasi al nono posto sfiderà la dodicesima e la decima sfiderà l’undicesima. I match della seconda fase sono in calendario lunedì 20 giugno e nella serata odierna verranno ufficializzati gli abbinamenti.

Salford (Manchester), “AJ Bell Stadium” - sabato 11 giugno

World Rugby U20 Championship, II giornata Poll B

Australia U20 v Italia U20 38-10 (7-10)

Marcatori: p.t. 10’ c.p. Mantelli (0-3); 27’ m. Minozzi tr. Mantelli (0-10); 35’ m. Kennewell tr. Mason (7-10); s.t. 42. c.p. Mason (10-10); 54’ m. Tui tr. Mason (17-10); 62’ m. Jurd tr. Mason (24-10); 77’ m. Vui tr. Mason (31-10); 81’ m. Mason tr. Mason

Australia U20: Maddocks; Kennewell (58’ Jurd), Tuipulotu, Jooste, McNamara; Mason, Tuttle; Jones (60’ Leota), Wright, Scott-Joung; Rodda (47’ Tui), McCauley; Lomax (72’ Vui), Uelese (71’ Asiata), Fifita (71’ Taylor)

a disposizione non entrati: Nucifora, Jackson-Hope

all. Thompson

Italia U20: Minozzi; Bruno, Dal Zilio, Zanon (59’ Bronzini), Masato; Mantelli (35’ Sperandio), Trussardi (51’ Raffaele); Pettinelli (51’ Licata), Ciotoli, Masselli; Venditti, Ortis (48’ Fragnito); Riccioni (cap) (71’ Broglia), Manfredi (63’ Makelara), Rimpelli (46’ Borean).

all. Troncon

arb. Cwengile Jadezweni (SARU)

Calciatori: Mantelli (Italia U20) 2/2; Mason (Australia U20) 5/6;

Note: Campo in buone condizioni reso pesante, soprattutto nella ripresa, dalla pioggia battente

Manchester, Manchester City Academy Stadium – martedì 15 giugno

World Rugby U20 Championship, III giornata Pool B

Scozia U20 v Italia U20  27-19 (5-7)

Marcatori: p.t. 17’m. McCallum(5-0); 31’ m. Licata tr Mantelli (5-7); s.t. 43’ c.p. Hastings (8-7); 51’ m. Nairn tr. Hastings (15-7); 55’ m. Kinghorn (20-7); 62’ m. Rimpelli tr. Mantelli (20-14); 66’ m. Miller tr. Hastings (27-14); 77’ m. Bruno (27-19)

Scozia U20: Kinghorn; Nairn (72’ Shiel), Galbraith, McPhillips, Robbins; Hastings, Fraser (72’ Gray); Miller, Smith (43’ Wynne), Ritchie (68’ Burnside); Cummings (c), Hunter-Hill (63’ Craig); Fagerson, Kerr (68’ Anderson), McCallum (59’ Thornton)

a disposizione non entrati: Elkington

all. Dalziel

Italia U20: Minozzi; Bruno, M.Zanon, Schiabel, Sperandio (72’ Bronzini); Mantelli, Raffaele; Licata, Pettinelli, Masselli; Fragnito, Krumov; Riccioni, Manfredi (50’ Makelara), Rimpelli (75’ Borean)

a disposizione non entrati: Zilocchi, Baldino, Ciotoli, Panunzi, Dal Zilio

all. Troncon

arb. Thomas Charabas (FRR)

Calciatori: Hastings (Scozia U20) 2/5; Mantelli (Italia U20) 2/3

 

 



12/06/2016 - U18 - Festa rovinata

Vasari Arezzo - Lyons ( finale 3° posto Torneo il Passatore 12/06/2016 Imola)

Vasari Arezzo - Lyons     0 – 26 (Mete 0–4) sospesa al 15° del secondo tempo.

LYONS: Bertoli Thomas; Beltramini Alessandro;Via Giovanni; Sagner Luigi; Belforti Federico; Riboli Carlo; Efori Federico; Bedini Paolo (Capitano); Eddoukali Omar; Brigati Lorenzo (Vicecapitano); Lekic Miralem; Nicolini Guglielmo; Stocchi Nicolò; Borghi Riccardo; Groppi Alessandro.

A Disp.: Bassi Luca; Monsoni Riccardo; Spezia Luca; Di Lucchio Francesco; Dal Capo Mattia; Perotti Nicolò.

Allenatori: Bassi Paolo; Cerbi Marco.

Avanti: Bossi Simone,

Trequarti:Troy Nathan,

Mediani di Mischia: Via Alessandro.

Preparatore Atletico: Alfonsi Eugenio; Enrico Campolunghi.

Mete:           Brigati Lorenzo (1)¸Riboli Carlo (3).

Trasformazioni:     Riboli Carlo 3 su 4.

Giornata da dimenticare quella di domenica 12/06/2016 sul campo “Zanelli-Tassinari” a Imola, campo neutro su cui si sarebbe dovuto disputare l’incontro, per la categoria Under 18, tra Vasari Arezzo e Lyons Piacenza per aggiudicarsi l’accesso al barrage per il campionato Elite della prossima stagione, da dimenticare sotto ogni aspetto: dal punto di vista sportivo, della sportività e del fair play in contrasto con ogni codice etico che ogni società dovrebbe rispettare ed aver sottoscritto (come pubblicato sul sito del Vasari Rugby).

L’incontro non è potuto arrivare alla conclusione naturale perché interrotto, dall’arbitro, Sig.Sacchetto Lorenzo di Rovigo, al 15° del secondo tempo perché: “non più gestibile in termini di sicurezza per i partecipanti”.

Veniamo ai fatti.

Arriviamo al campo di Imola alle 10:30, la giornata è nuvolosa e minaccia pioggia, addirittura, durante il riscaldamento dei ragazzi, arriva una grandinata piuttosto intensa che costringe tutti a tornare negli spogliatoi, fortunatamente dura pochi minuti, l’ottimo campo rimane praticabile, si comincia regolarmente l’incontro.

Dopo una decina di minuti di gioco, costantemente nella metà campo aretina, i Lyons portano a casa la prima di quattro mete, tutte nel primo tempo, i ragazzi del Vasari diventano di minuto in minuto sempre più nervosi e scorretti, incitati anche dalla tifoseria aretina e non consigliati a tranquillizzarsi dalla panchina dell’Arezzo, fortunatamente i nostri non reagiscono, anche perché continuamente richiamati alla calma e ad evitare di rispondere alle provocazioni avversarie.

Il secondo tempo comincia all’insegna delle provocazioni dei giocatori della squadra di Arezzo ai danni dei nostri atleti, placcaggi al collo, calci, pugni ecc.. al Vasari costerà 2 cartellini gialli e uno rosso, a questo punto anche i nostri cominciano a reagire e ci tocca un giallo anche a noi, ogni occasione è buona, per il Vasari, per ingaggiare un incontro di box: una mischia, un punto d’incontro, una touche….  al 15° un nostro giocatore viene, per l’ennesima volta, placcato al collo in maniera palesemente volontaria, questo segna l’inizio della rissa che porterà all’interruzione della partita.

Questo comportamento è, sicuramente deprecabile ma anche ingiustificato  in quanto l’esito dell’incontro era segnato; fino a quel momento, Lyons 26 Vasari 0; 50 minuti giocati di cui 45 a ridosso della loro linea dei 22 metri, arbitraggio corretto teso ad evitare, in ogni modo, quello che poi diventerà la causa dell’interruzione della partita.

Così Paolo Bassi, Marco Cerbi e Enrico Campolunghi, gli allenatori e il preparatore atletico hanno dichiarato a testimonianza per i loro ragazzi:

Paolo Bassi:

“Di questa giornata, noi Lyons, dobbiamo parlare: delle touches vinte e di quelle rubate, delle mischie vinte e di quelle rubate, del bel gioco al largo sotto alla pioggia con passaggi da 15 metri, delle folate in accelerazione e di improvvisi rallentamenti per poi accelerare di nuovo, di placcaggi terminati con la palla in mano nostra, di un gruppo di ragazzi che dopo una partita perfetta si sono fatti un toccatino in sede solo per il piacere di giocare, di un gruppo che si diverte a giocare e che diverte chi lo guarda, che é un esempio per chi vuole crescere e una spina nel fianco di tutti gli atri”

Marco Cerbi:

“Oggi hanno scippato ai nostri ragazzi la possibilità di poter esultare a fine partita per una vittoria meritata, il nostro pubblico, la nostra squadra, il nostro staff è stato esemplare come durante tutta la stagione, una partita perfetta nel nostro gioco, fino al momento della sospensione, e noi la ricorderemo come la partita  che ci ha permesso di raggiungere il barrage, comunque vada.”

Enrico Campolunghi:

“D'accordissimo con Marco e Paolo. Già dal primo raggruppamento subito una gomitata volontaria a Omar. Loro hanno giocato a calcio fiorentino noi abbiamo provato a giocare a rugby e ci siamo riusciti. Bravissimi i ragazzi.”

Ora attendiamo il responso del giudice sportivo che giudicherà sulla scorta del referto arbitrale, ritengo ci sia un’unica soluzione possibile, ma se passasse il messaggio che “tanto basta buttarla in rissa negli ultimi 10 minuti per avere ancora una possibilità” non ci sarebbe più un solo incontro che arriverebbe alla fine.

Fortunatamente ci sono aspetti per cui vale ancora la pena di credere in questo ambiente a partire dall’accoglienza e dall’organizzazione della società che ha ospitato l’evento “Imola Rugby” che non ha lasciato nulla al caso mettendoci nelle migliori condizioni possibili garantendoci, tra le altre cose, un terzo tempo ottimo e abbondante come nelle migliori tradizioni, GRAZIE IMOLA.

Rimane ancora un rammarico per quei ragazzi del Vasari a cui è stato insegnato un modo di giocare che non fa parte del corredo cromosomico di nessun appassionato di questo sport, sia esso giocatore, allenatore, dirigente, genitore, volontario, spettatore.



11/06/2016 - L'agenda del weekend

La stagione sportiva dei Lyons non si è ancora conclusa e in questo secondo weekend di giugno scenderanno ancora in campo alcune formazioni bianconere.

Sabato 11 a partire dalle 17.30 presso il campo “Le Mose” una formazione U16 mista composta da giocatori dei Lyons e del Piacenza disputerà una triangolare con il Settimo Torinese e il Crema Rugby.

Prosegue poi l' importante cammino dell' U18 verso l' accesso al campionato Elite: infatti domenica i ragazzi di Cerbi e Bassi sfideranno ad Imola il Vasari Arezzo Rugby. I giovani Lyons hanno già superato l' ostacolo rappresentato dal Pesaro e ora sono chiamati  ancora a fare bene, in quanto la partita che giocheranno domenica determinerà la possibilità di giocare il barrage a settembre contro il Cesena.



08/06/2016 - Ortis e Zilocchi con la Nazionale Under 20 ai Mondiali di categoria. Daniele titolare contro l'Uruguay con la Nazionale Emergenti

Manchester, “Manchester City Academy Stadium” - martedì 7 giugno 2016

World Rugby U20 Championship, I giornata Pool B

Inghilterra U20 v Italia U20 48-10 (17-3)

Marcatori: p.t. 8' m. Nott tr. Brophy Clews (7-0); 20' drop Mantelli (7-3); 31' m. Aspland-Robinson tr. Mallinder (14-3); 37' c.p. Mallinder (17-3); s.t. 44' c.p. Mallinder (20-3); 52' m. Marchant tr. Mallinder (27-3); 59' meta tecnica tr. Mallinder (34-3); 63' m. Singleton tr. Malins (41-3); 68' m. Mercer tr. Malins (48-3); 78' m. Masselli tr. Mantelli (48-10)

Inghilterra U20: Atkins; Aspland-Robinson, Marchant, Mallinder (cap) (61' Mallinder), Thorley; Brophy Clews (45' Malins), Green (41' Randall); Chick (64' Mercer), Willis, Nott; Taylor, Kitchener; Walker (57' Stuart), Singleton, West (57' Boyce)

A disposizione non entrato: Bainbridge

all. Haag

Italia U20: Minozzi; Schiabel (41' Masato), Dal Zilio (69' Bronzini), Zanon M., Sperandio; Mantelli, Raffaele (60' Panunzi); Licata (64' Ciotoli), Pettinelli, Masselli; Krumov (41' Ortis), Fragnito (cap); Riccioni (55' Zilocchi), Makelara (59' Broglia), Rimpelli (46' Borean)

all. Troncon

arb. Juan Sylvestre (UAR)

Cartellini: 66' giallo a Borean (Italia U20)

Calciatori: Brophy Clews (InghilterraU20) 1/1; Minozzi (ItaliaU20) 0/1; Mallinder (InghilterraU20) 5/5; Malins (InghilterraU20) 1/1; Mantelli (ItaliaU20) 1/1

Note: Campo in discrete condizioni. Temperatura gradevole intorno ai 18 gradi

È cominciata l’avventura dei bianconeri Samuele Ortis e Giosuè Zilocchi nel campionato Mondiale Under 20. A Manchester gli Azzurini di Alessandro Troncon hanno cominciato con una pesante sconfitta inflitta loro dalla fortissima Inghilterra. I padroni di casa dell'Inghilterra si sono infatti imposti per 48 a 10 nella gara valida per la Poll B. Non è bastato un buon avvio per contrastare un’Inghilterra che ha segnato la prima meta all’8’ minuto. L’Italia ha provato a rispondere con un piazzato, ma è stata la formazione inglese ad allungare mandando le squadre negli spogliatoi sul 17 a 3. Ad aprire la ripresa è nuovamente la formazione di casa con un piazzato da circa 35 metri che termina la sua corsa in mezzo ai pali. L'Inghilterra preme sull'acceleratore e trova la terza meta del match con Marchant che sfrutta lo spazio lasciatogli a disposizione sul lato destro del campo. I padroni di casa incrementano ancora il parziale in proprio favore tra il 59' e il 63' prima con una meta tecnica e poi con Singleton, abile a sfruttare una maul. Gli Azzurrini, in inferiorità numerica a causa dell'ammonizione rimediata da Borean subiscono ancora e solo nel finale riescono a segnare la meta della bandiera con Masselli che fissa il risultato sul 48 a 10.

Il prossimo appuntamento per gli Azzurrini sarà sabato 11 giugno contro l'Australia, sconfitta oggi per 15-10 dalla Scozia. Il match si disputerà alle 13.30 locali (14.30 in Italia).

Si prepara invece a scendere in campo contro la prima squadra dell’Uruguay la Nazionale Emergenti. Nella formazione preparata dal tecnico Carlo Orlandi partirà titolare il tallonatore bianconero Adriano Daniele. Si tratta di una sfida importante contro una prima squadra che ha partecipato all’ultimo Campionato Mondiale.

Carlo Orlandi, responsabile tecnico della Nazionale Emergenti, ha analizzato il torneo che vedrà protagonisti gli Azzurri sottolineando anche l'importanza del Campionato di Eccellenza: “Sarà un torneo difficile. Affronteremo due prime squadre come Uruguay e Namibia, senza sottovalutare i Jaguars che annoverano tra le proprie file giocatori che militano nel Super XV.

“La nostra squadra – continua Orlandi – è formata da giocatori che si sono particolarmente distinti per tutto l'arco della stagione nel Campionato di Eccellenza. Ci sono anche ragazzi giovani che sono reduci dall'esperienza con la Nazionale Under 20. Il nostro compito è quello di valutare e formare dei giocatori che un domani potrebbero entrare a far parte della Nazionale Maggiore”.



07/06/2016 - Giosuè Zilocchi torna in bianconero

Ancora un arrivo in mischia per i Lyons che, per prepararsi alla stagione 2016/17, devono rinforzare il pacchetto degli avanti. Anche in questo caso si tratta di un volto noto ai leoni piacentini: Giosuè Zilocchi che, cresciuto nel Gossolengo, ha debuttato con la maglia bianconera nelle fasi finali del campionato 2014/15 ed è stato tra i protagonisti della finale per la promozione in Eccellenza. Classe 1997, Giosuè è un giocatore versatile e potente che la scorsa stagione ha disputato il campionato di serie A con l’Accademia Nazionale FIR ricoprendo il ruolo di pilone destro. Il giovane pilone, in questi giorni impegnato nel Mondiale Under 20, si prepara per una sfida importante come quella del campionato di Eccellenza e si candida a diventare uno dei punti di forza della formazione bianconera.

Il giovane Zilocchi, dal ritiro della Nazionale Under 20 ha dichiarato: «Sono molto motivato e contento di tornare ai Lyons, di cui ho molti bei ricordi della stagione 2014/15. Non vedo l’ora di iniziare a lavorare per la prossima stagione nella quale spero di ritagliarmi più spazio possibile e aiutare i Lyons a togliersi qualche soddisfazione.»

Il direttore sportivo bianconero Claudio Deltrovi ha sottolineato la rilevanza del nuovo innesto: «Giosuè, dopo un’importante esperienza in Accademia come pilone destro, torna ai Lyons molto motivato e pronto ad accettare la sfida dell’Eccellenza. Noi siamo ben felici di dargli questa opportunità; conosciamo il suo valore e sapremo sicuramente valorizzare le sue qualità.»

Giosuè Zilocchi, nato a Fiorenzuola d’Arda (PC) il 15/01/1997, altezza: 189 cm; peso: 106 kg (Pilone)


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it