29/03/2015
12/04/2015
19/04/2015
25/04/2015
01/05/2015
PRIMO PIANO
TEMA DEL MESE
Pos. Squadra Punti

17/05/2015 - Il Colorno vince ma non basta: un piazzato di Cammi a tre minuti dalla fine porta i Lyons in finale

Colorno – Sitav Rugby Lyons 29 – 6 Colorno: Corso, Lauri, Castagnoli, Pace, Terzi, Ceresini, Boccarossa, Stewart, Birchall (49' Rollo), Scalvi (Benchea), Borsi, Contini, Tripodi, Silva M., Goegan (60' Lanfredi). A disp.: Hughes, Sanfelici, Barbieri, Balocchi, Silva F. Sitav Rugby Ly... --> Mostra Tutto
Finale Playoff 2015
1.Pro Recco 38
2.Sitav Rugby Lyons36
3.Accademia FIR27
4.Rugby Reggio 26
5.Gran Sasso Rugby21
6.U.R. Prato Sesto2
ULTIMISSIME

17/05/2015 - U.18 ancora sconfitta a Modena

Formazione: Bini, Di Lucchio, Mulazzi, Patelli, Ghezzi, Beghi, Efori, Eddoukali, Brigati, Moraschi, Lekic Mi., Nicolini, Guglielmetti, Groppi, Ceresa. A disposizione. Molinari, El Yousfi, Desari, Xoxha, Rossi, Pontalto, Belforti,

Calci: Beghi 3/3

Le strane regole degli abbinamenti hanno fatto incontrare per l'ennesima volta le due formazioni che hanno superato insieme le due fasi dei Gironi regionali, condannando una delle due squadre all'esclusione dalla fasi successive. Tutti sono consapevoli dell'importanza di questa partita, e nello spogliatoio c'è un silenzio carico di attesa e tensione.

La partita inizia e subito il Modena si rovescia nella nostra meta' campo, complice la non perfetta ricezione. Arriva un calcio di punizione per i nostri avversari che sbagliano. Grande equilibrio e risultato bloccato sullo 0 a 0 per oltre meta' del primo tempo, con attacchi e contrattacchi da entrambe le parti. Dopo la pausa per far bere i ragazzi a seguito di una maul a pochi metri dalla nostra linea, il Modena passa in vantaggio. Le nostre azioni di attacco si spengono contro la grintosa difesa dei padroni di casa e la grande pressione esercitata sulle nostre terze linee, non ci permette di sviluppare un gioco corale, ma delle azioni individuali che non hanno successo. Anche la ormai solita indisciplina nella gestione del fuorigioco e nelle entrate laterali, che porta all'espulsione temporanea di Groppi, non aiuta lo sviluppo del nostro gioco.

Grazie ai 3 calci di punizione di Beghi rimaniamo attaccati nel risultato sul 14 a 9 del secondo tempo, fino a quando con la terza meta, sempre frutto di una maul simile alla prima, il risultato si fissa sul 21 a 9 fino al fischio conclusivo.

La sconfitta per 21 a 9 non pregiudica definitivamente il superamento del turno, ma richiederà una partita perfetta domenica prossima alle Novate, contro un avversario forte e che pensa di avere la vittoria in pugno. Noi non abbiamo più nulla da perdere e potremo giocare con la mente più libera da pressioni. Speriamo anche di recuperare giocatori importanti, ma soprattutto di ritrovare il gioco che abbiamo espresso per tutta la stagione................

…………….DUMA LYONS!!!!!



17/05/2015 - Il Colorno vince ma non basta: un piazzato di Cammi a tre minuti dalla fine porta i Lyons in finale

Colorno – Sitav Rugby Lyons 29 – 6

Colorno: Corso, Lauri, Castagnoli, Pace, Terzi, Ceresini, Boccarossa, Stewart, Birchall (49' Rollo), Scalvi (Benchea), Borsi, Contini, Tripodi, Silva M., Goegan (60' Lanfredi). A disp.: Hughes, Sanfelici, Barbieri, Balocchi, Silva F.

Sitav Rugby Lyons: Rossi M., Amadasi, Subacchi (69' Bellassi), Gherardi (40' Bassi), Albertin, Zucconi, Colpani (42' Cammi), Bance (40' Benelli), Larsen, Tarantini, Fornari, Baracchi (65' Soffientini), Staibano (58' Paoletti), Silvestri, Ferri (40' Vitiello). A disp.: Prette.

Marcatori: Primo Tempo: 5' cp Zucconi (0-3), 11' mt Birchall tr Pace (7-0), 23' mt Tripodi tr Pace (14-3), 40' cp Pace (17-0) Secondo Tempo: 41' mt Colorno tr Pace (24-3), 64' mt Ceresini tr Pace (29-3), 76' cp Cammi (29-6).

Note: 48' Cartellino giallo Goegan (Colorno)

Una semifinale da brividi per i Lyons in quel di Colorno dove, nonostante la pesante sconfitta, i leoni piacentini hanno ottenuto la qualificazione per la finalissima. Un Colorno davvero irriconoscibile rispetto a quello della settimana scorsa, capace di prendere le misure ai Lyons e giocare sui punti deboli della formazione piacentina. Tuttavia l’ottima prestazione non è bastata ai parmigiani per arrivare in finale. D’altra parte nel complesso delle due semifinali erano i Lyons a meritare di passare: il dominio bianconero in mischia non è mai stato messo in discussione (nonostante sia arrivato un solo giallo a punire la mischia dei padroni di casa) e la formazione bianconera è apparsa capace di una maggiore resistenza fisica nel corso di entrambi gli incontri (leoni ancora tonici nei minuti finali di entrambe le sfide). Il Colorno era comunque partito a spron battuto fin dai minuti iniziali marcando due mete in rapida successione e chiudendo poi il primo tempo con altri tre punti di Pace a rimpinguare il parziale. A ridurre il passivo dei bianconeri ci aveva però pensato Zucconi con tre punti pesantissimi nell’economia dell’incontro. Nella ripresa i Lyons provano a reagire, ma a marcare è sempre il Colorno: altre due mete (la seconda decisamente evitabile) sprofondano i Lyons verso la sconfitta.  Ma i bianconeri li conosciamo ed è proprio nei momenti difficili che il cuor di Lyons dà il meglio di sé. La formazione di Rolleston si getta all’attacco e la musica cambia: i Lyons ci provano in ogni modo, il Colorno fa buona guardia e chiude gli spazi, ma in modo falloso. I bianconeri possono provare dalla piazzola a riportarsi in vantaggio nel differenziale dei due incontri. Il tiro di Cammi sembra perfetto, ma trova il palo rimandando la festa bianconera. Nei minuti successivi il forcing bianconero non perde di intensità, il Colorno per la prima volta sembra in affanno e a tre minuti dalla fine è costretto nuovamente al fallo: questa volta Cammi non sbaglia e porta i Lyons in paradiso. Nei minuti finali c’è ancora tempo per una mischia ordinata nella metà campo bianconera, il Colorno va a caccia del calcio di punizione, ma i leoni piacentini con uno straordinario Vitiello resistono alla spinta dei padroni di casa. Il pallone raggiunge finalmente la touche e il direttore di gara fischia la fine dell’incontro: al Maini esplode l’esultanza del popolo bianconero che intona un Branca liberatorio. I Lyons, piegati ma non spezzati, conquistano  la finale promozione per il secondo anno consecutivo.



16/05/2015 - L'agenda del weekend: Lyons a Colorno per giocarsi un posto in finale

Weekend decisivo in casa Lyons con la prima squadra impegnata nella semifinale di ritorno contro il Colorno. I bianconeri scenderanno in campo alle ore 15.30 sul campo della formazione parmigiana per difendere l’ottimo risultato dell’andata. In palio ci sarà un posto per la finale della settimana prossima. L’andamento dell’incontro potrà, come sempre, essere seguito live sul nostro sito. Alle ore 13.00, sempre a Colorno scenderanno in campo i piccolini del propaganda impegnati in un’amichevole con i pari età del Colorno.

Decisivo anche l’impegno dell’Under 18 che sarà a Modena per disputare i quarti di finale per accedere al girone di élite. La sfida con il Modena sarà senz’altro densa di contenuti tecnici e i bianconeri dovranno ritrovare i meccanismi dell’inizio di stagione per trovare un’importantissima vittoria.

I ragazzi dell’Under 14 saranno invece a Padova per partecipare ad un torneo organizzato dal Valsugana.



11/05/2015 - Lyons: buona la prima! Superato il Colorno nella semifinale di andata

Sitav Rugby Lyons – HSB Colorno 27 – 3

Formazione: Rossi M., Amadasi (41' Bassi), Subacchi, Mortali Mi. (76' Gherardi), Albertin, Zucconi, Colpani (55' Cammi), Bance (55' Benelli), Larsen, Zilocchi (22' Tarantini), Fornari,
Baracchi (Soffientini), Staibano (Paoletti), Silvestri, Ferri (Vitiello).

Formazione: Bronzini, Corso, Pace, Terzi, Lauri, Ceresini, Boccarossa (64' Barbieri), Stewart (64' Benchea), Birchall, Scalvi, Borsi, Contini, Tripodi, Silva, Goegan. A disp.: Lanfredi, Hughes, Sanfelici, Modoni, Balocchi, Silva.

Marcatori: Primo Tempo: 9' cp Mortali Mi. (3-0), 27' mt Ferri tr Mortali Mi. (10-0) Secondo Tempo: 51' mt Albertin (15-0), 55' cp Pace (15-3), 60' mt Larsen (20-3), 75' mt Subacchi tr Mortali Mi. (27-3).

Note: Primo Tempo: 25' Cartellino Giallo Scalvi (Colorno), 40' Cartellino Giallo Tripodi (Colorno)

Il primo passo verso la finale è fatto: i Lyons hanno infatti annichilito il Colorno nella semifinale di andata del campionato di serie A. I bianconeri hanno disputato la partita perfetta e si sono imposti con un netto 27 a 3 che ha permesso di ipotecare l’accesso alla finalissima. I Lyons sono sempre sembrati padroni del gioco e fin dai minuti iniziali hanno impostato la partita sui propri punti di forza: una mischia dominante e una difesa praticamente perfetta. Netta la superiorità degli avanti bianconeri, guidati da un immenso Fabio Staibano, perfetti sia nelle fasi di mischia ordinata che nel gioco aperto. I Lyons hanno cotto il Colorno a fuoco lento, costruendo la vittoria mattone su mattone: dopo un avvio equilibratissimo, è stato Michele Mortali a sbloccare dalla piazzola. La prima meta dell’incontro porta però la firma di Mattia Ferri, autore di una prestazione di altissimo spessore, ed è arrivata sugli sviluppi di una moule che ha letteralmente travolto gli avversari. Nella ripresa sono poi arrivate le mete di Albertin e Larsen che hanno permesso ai bianconeri di sognare il punto di bonus. Questo è arrivato a cinque minuti dalla fine dell’incontro quando Subacchi ha bucato la difesa parmigiana e schiacciato fra i pali in prima fase. Il Colorno non ha potuto che arrendersi allo strapotere dei Lyons. Adesso bisognerà confermare quanto di buono visto al Beltrametti anche a Colorno e conquistare così la finale per il secondo anno consecutivo.



10/05/2015 - U.18 Quarti di finale raggiunti

Formazione: Di Lucchio, Ghezzi, Perotti, Finardi, Belforti, Bini, Efori, Eddoukali, Brigati, Patelli, Nicolini, Lekic, Guglielmetti, Groppi, Ceresa. A disposizione: Sabatta, El Yousfi, Desari, Hoxha, Moraschi, Pontalto

Mete: 2 Bini, 1 Eddoukali, Belforti, Ghezzi, 

Trasf.: Efori 1/1, Bini 0/4

I ragazzi dovevano immediatamente superare la sconfitta di domenica scorsa in casa del Modena e consolidare un primato ormai matematicamente già raggiunto. La vittoria arriva alla fine di una partita combattuta, contro un avversario che come testimoniano le quattro mete subite non si è mai arreso.                         

Prova quindi convincente della nostra U18, anche questa volta scesa in campo con assenze importanti, sebbene in fase difensiva ci siano sicuramente degli aspetti da migliorare. Dopo 4 minuti passiamo in svantaggio a causa di una meta del Pieve che aggredisce subito ed entra prepotentemente nei nostri 22 metri. Il nostro capitano Groppi viene espulso temporaneamente al 6", e le cose sembrano mettersi al peggio. In inferiorità numerica invece segniamo la prima meta al 13" con Bini, autore di una prova molto buona con la maglia n. 10, poi trasformata di drop da Efori. Tornati in 15 continuamo a portare la pressione sui nostri avversari e al 30" fa meta Eddoukali. Esprimiamo anche tratti di bel gioco in velocità. Il nostro Finardi incappa purtroppo in un brutto infortunio al piede sinistro e viene portato al locale ospedale per le cure. Pochi minuti dopo prendiamo un'altra meta, ma concludiamo il primo tempo con la marcatura di Belforti, che fissa il parziale sul 17 a 10 per i Lyons.

Nella ripresa, andiamo alla caccia della quarta meta del bonus, che ci serve per migliorare il ranking in previsione degli abbinamenti dei Quarti di Finale. È Ghezzi a finalizzare una bella azione    offensiva. Il Pieve non desiste e complice anche l'espulsione temporanea di Brigati dopo molte fasi difensive sulla nostra linea di meta, segnano per il momentaneo 22 a 15. Con la quinta meta di Bini, e la quarta del Pieve il fischio finale dell'arbitro giunto diversi minuti dopo la fine del tempo regolamentare, la partita si chiude con il 27 a 20 finale.

La prestazione della squadra è stata nel complesso convincente, anche se alcuni aspetti come la disciplina, la fase difensiva e il recupero di giocatori non disponibili dovranno essere migliorati per le future sfide ancora più impegnative. Tanti auguri a Matteo Finardi per un rapido recupero, per rivederlo sui campi la prossima stagione. E adesso in attesa di sapere la prossima avversaria di domenica 17, tutti agli allenamenti per dare il massimo……..

……......DUMA LYONS!!!



09/05/2015 - L'agenda del weekend: semifinale playoff e Centro di Formazione

È arrivato il weekend più importante della stagione in casa bianconera: la prima squadra sarà infatti impegnata contro il Colorno nella prima semifinale playoff per la promozione in Eccellenza. I bianconeri giungono alla fase finale per il quarto anno consecutivo. Il percorso verso la finalissima passa dalla doppia sfida con il Colorno. Domenica 10 maggio i bianconeri ospiteranno il Colorno al Beltrametti e la partita comincerà come sempre alle 15.30. Previsto per domenica prossima invece la gara di ritorno a Colorno. Per saperne di più scaricate il giornalino speciale playoff da oggi online all’indirizzo:

http://www.rugbylyons.it/giornalino.php

In campo anche l’Under 18 impegnata a Pieve di Cento per concludere la seconda fase del campionato regionale Under 18 e riscattare il passo falso della sfida con il Modena.

Sabato dalle 17.00 al Beltrametti 2 in campo i ragazzi del Centro di Formazione di Piacenza che sfideranno i rivali del Recco in un match atteso e sicuramente interessante.



03/05/2015 - U.18 sconfitta a Modena

Formazione: Bini, Di Lucchio, Finardi, Perotti, Ghezzi, Beghi, Efori, Patelli, Brigati, Moraschi, Lekic Mi., Nicolini, Sabatta, Ceresa, Guglielmetti. A disposizione: Molinari, El Yousfi, Hoxha, Desari, Pontalto, Cervi.

Mete: Brigati 1

Trasf.: Beghi 0/1

Calci.: Beghi 0/1

Al fischio di inizio l'assalto del Modena è veemente e creano una pericolosa azione che li porta a pochi metri dalla meta, ma i nostri leoni sono bravi a fermarli sulla linea. Per il Modena questa partita è quasi decisiva per le loro speranze di raggiungere il secondo posto in classifica della Fase 2, e sapevamo che avremmo trovato un campo infuocato. Abbiamo capito tutti subito che sarebbe stato proprio così. Loro al massimo della forma e della intensità agonistica, noi con alcune assenze importanti, con pochi tre quarti disponibili ed anche alcuni non totalmente al 100 %.

 

Il primo tempo è proseguito con la loro forte pressione ma con i nostri che hanno arginato bene all'inizio ed hanno poi cominciato ad esplorare i loro 22 metri. La prima occasione per muovere il tabellino inchiodato sullo 0-0, è dei Lyons con un calcio di punizione da posizione non difficile, che purtroppo Beghi non realizza. Creiamo alcune nitide opportunità di meta, ma sbagliamo l'ultimo passaggio o la palla sfugge da mani troppo nervose. La pressione del Modena continua e complice la nostra errata salita difensiva che lascia varchi aperti al loro veloce estremo, subiamo la prima meta, poi trasformata. 7-0. Al fischio di ripresa del gioco i ragazzi cercano di portarsi nella metà campo del Modena per replicare, ma invece, con una dinamica simile alla prima meta, subiamo la loro seconda marcatura, che porta il risultato alla fine del primo tempo ad una parziale 14-0 per il Modena. Un terribile uno due, che potrebbe farci crollare.

 

Nel secondo tempo invece i nostri Leoni reagiscono e occupano stabilmente la metà campo degli avversari. Loro calano e noi cresciamo con orgoglio, ma con gioco poco collettivo e molto individuale. Anche qui complici i nostri errori di handling e di gestione degli spazi, raccogliamo solo una meta di Brigati, a seguito dell'ennesima maul vicino alla loro linea di meta, che Beghi non trasforma, portandoci sul 14-5. In mischia i loro falli ripetuti portano l'arbitro Covati ad infliggere un cartellino giallo per un pilone del Modena. Con la temporanea superiorità numerica, le possibilità di recuperare la partita per i Lyons sembrano aumentare, e di occasioni ne creiamo molte, ma nessuna si concretizza, sia per demerito nostro, che per merito della determinazione oggi sicuramente superiore alla nostra dei ragazzi del Modena. La partita si avvia quindi alla conclusione senza altre marcature, con un'atmosfera molto calda sugli spalti ed in campo, e non solo per la calura di maggio, fino al triplice fischio che vede, per la prima volta quest'anno, esultare la squadra locale.

Il commento finale è questo: la squadra con più voglia e motivazione ha vinto. I Lyons pur avendo provato a replicare sono incappati in quelle giornate negative, dove tutto e tutti non si sono espressi al livello solito, e non siamo riusciti a portare a casa nemmeno un punto, che sarebbe stato utile per il ranking finale.

Comunque nulla è compromesso per il passaggio alla fase interregionale e per la vittoria del nostro girone. Certo l'ultima partita di domenica prossima a Pieve di Cento diventerà decisiva e non saranno ammesse altre giornate "storte". Che la sconfitta possa servire a tutti per ritrovare concentrazione e grinta per affrontare i futuri impegni che saranno tutti come finali da giocare al massimo della voglia e dell'intensità......

                                                                                                                     ............. DUMA LYONS!!!


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it