25/03/2018
08/04/2018
15/04/2018
22/04/2018
29/04/2018
PRIMO PIANO
TEMA DEL MESE
Pos. Squadra Punti

13/07/2018 - «Difficile raccogliere l’eredità di mio padre, ma ci proverò»

Quando Sandro Pattarini assunse la carica di presidente dei Lyons, nel 1973, aveva solo 37 anni, e proveniva da un recente passato di giocatore nel Piacenza Rugby (46 presenze). Accompagnò i Lyons dalla serie C alla serie A e fatta eccezione per i due anni, dal 1986 al 1988, in cui rivesti l’incari... --> Mostra Tutto
1.Sitav Rugby Lyons40
2.Cus Genova39
3.Accademia FIR14
4.Cavalieri U.R. Prato Sesto11
5.L Aquila Rugby Club9
6.Ottopagine Rugby Benevento9
ULTIMISSIME

23/10/2018 - Under16 caparbia e ben amalgamata, peccato per la sconfitta a Noceto

Ancora una domenica non del tutto soddisfacente quella del 21 Ottobre. Under16 divisa in due, una impegnata nel campionato d’élite e una in quello regionale. Due campionati per due risultati opposti, in élite Lyons che conquistano il campo con la vittoria contro il Colorno, mentre per il campionato regionale l’epilogo è negativo per il risultato, ma positivo per la crescita e l’affiatamento della squadra.

Under16 - Campionato élite

COLORNO - LYONS 12-20 (mete 2-3)

Marcatori: mt. Montesissa, mt. Nakov, mt. Solari
Trasf.: Perazzoli 1/3

C.P.: Perazzoli

Convocati: Fornasari, Nakov, Teruggi, Perazzoli, Solari, Villa, Coscia, Alberici, Montesissa, Bonetti, Spezia, Calandroni, Amir Ali, Buzzetti, Bosoni

A disposizione: Pozzoli, Rosellini, Dimoski, Borchieri, Dallanegra, Botti

Partita contesa, ruvida e aspra quella contro il Colorno sul campo avversario. I Lyons vincono contro una squadra altrettanto forte riscattandosi dal passo falso della prima giornata di campionato. I due cartellini gialli a nostro carico e il rosso diretto sugli avversari dimostrano la competitività messa in campo in una sfida sempre in bilico. Entrambe le squadre hanno onorato il campo di gioco cercando di giocare sempre la palla e mettendo in mostra per lunghi tratti fraseggi piacevoli a vedersi. Dopo un primo tempo chiuso in svantaggio 5-7, i nostri ragazzi scavano il solco a metà ripresa, lasciando il Colorno a distanza di break. Negli ultimi minuti la difesa dei Lyons respinge con decisione le folate offensive degli avversari e riesce a mantenere il vantaggio.

"Buona prova di carattere - commenta coach Dimilito - un ulteriore passo avanti, ed una iniezione di fiducia importante in vista dei prossimi impegni probanti di campionato"

Undre16 - Campionato regionale

NOCETO – LYONS 43-14 (mete 7-2)

Marcatori: mt. Amoakon, mt. Saviola

Trasformazioni: Rossini 2/2

Convocati: Galardi, Zucchini, Cassinari, Amoakon, Bahari, Marchetta, Cerrato, Lomuscio, Marku, Agio, Rossini, Bouhsiss, Corti, Buratti, Akassa Kossonou

A disposizione: Saviola, Toninelli, Zabert, Treppi, Franzoso

Partita difficile per l'Under16 impegnata con i pari età del Rugby Noceto a disputare il campionato regionale. Gli avversari sostenuti da motivazione e aggressività dimostrano sin dalle prime battute una notevole differenza fisica a proprio favore e cercano di sfruttare la loro supremazia nelle mischie chiuse e sui punti di incontro. L’infortunio di Marchetta, che ha pagato con la frattura del setto nasale, è un altro punto d’arresto per i Lyons che non hanno sostituzioni adeguate in panchina.  Il Noceto sfonda più volte sfruttando la superiorità fisica e la mancanza di placcaggi efficaci dei nostri ragazzi. Notevole la caparbietà dei Lyons che non si lasciano scoraggiare facendo vedere qualche buona azione in continuità senza timore di sfidare l’avversario anche sul piano fisico tanto che riescono a segnare una meta per tempo con Amoakon Cedrick e Saviola Gabriele.

L’allenatore Dadati ha ora ben chiari gli aspetti tecnici che necessitano di maggior miglioramento e segnala “l'ottima prestazione di capitan Lomuscio, di Cerrato, Agio e Cassinari che hanno combattuto per tutta la durata dell'incontro dando l'esempio ai propri compagni. Molto buoni anche gli esordi di Saviola e Toninelli”.

Maurizio Cerrato, Piacena Rugby, rimane positivo “I nostri ragazzi sono più ordinati rispetto l’uscita precedente e riescono a difendersi e ad imbastire anche qualche buona sortita in attacco. C’è ancora molto su cui lavorare ma l’atteggiamento combattivo dei ragazzi, la disponibilità durante gli allenamenti e l’intesa che va via via migliorando tra i ragazzi dei Lyons e quelli provenienti dal Piacenza e dalle squadre di Cremona fa ben sperare per il futuro”.

 



22/10/2018 - La Serie C vince al piede: Cernusco battuto 9-7

Rugby Lyons – Cernusco Rugby  9 – 7

Rugby Lyons: Montanari, Ratttotti, Di Lucchio, Cavanna (cap.), Riboli, Spezia, Rossi, Basilico, Canderle, Ceresa, Bassi, Merli, Malchiodi, Groppelli, Groppi. A Disp: El Yousfi, Cantù, Greco, Atanasov, Cazzarini, Tasha, Gazzola

Tabellino: 39’ cp Rossi, 40’ cp Rossi, 70’ mt Cernusco trasf., 77’ cp Rossi

Note: 18’ Cartellino Giallo Canderle, 55’ Cartellino giallo Groppi, 65’ Cartellino Giallo Cernusco, 76’ Cartellino Giallo Cernusco.

Una partita serrata, una vera battaglia con le difese delle due squadre sugli scudi quella disputata domenica 21 ottobre tra la formazione cadetta della Sitav Rugby Lyons e il Rugby Cernusco, da cui i ragazzi di Simone Bossi sono usciti vincitori solo grazie alla precisione al piede di Edoardo Rossi, autore dei tre piazzati che hanno assegnato i quattro punti alla sua squadra.

Dopo la facile vittoria al primo turno forse i giovani leoni hanno sottovalutato l’impegno con il Rugby Cernusco, avversario affrontato più volte negli scorsi anni e di cui si conoscevano l’agonismo e le qualità tecniche, e nel primo tempo non sono mai riusciti ad essere incisivi con la palla in mano e subendo l’iniziativa degli avversari, pur mostrando comunque un’ottima tenuta difensiva che ha permesso di non subire punti nel primo tempo. Dopo il cartellino giallo a Canderle a metà primo tempo i Lyons hanno provato a riorganizzarsi riuscendo anche a risalire il campo, ma spesso buone occasioni venivano buttate al vento da imprecisioni tecniche nei passaggi e in rimessa laterale. Il dominio territoriale nel finale di frazione viene così messo a frutto da due piazzati di Rossi, che portano i bianconeri in vantaggio all’intervallo.

La partita nella seconda frazione rimane molto equilibrata, con nessuna delle due squadre che riesce a prendere il sopravvento, neppure dopo il cartellino giallo rimediato da Groppi per placcaggio pericoloso, e così sale anche il nervosismo e l’indisciplina che rallenta i ritmi e rende la partita meno piacevole. La partita si può sbloccare al 65’ quando Rossi ha una buona opportunità dalla piazzola, ma la palla esce a lato, e il momento decisivo arriva poco dopo: un pallone mosso bene al largo dal Cernusco invola l’ala verso la meta, con due placcaggi sbagliati dalla difesa Lyons che agevolano il campito. Dopo la trasformazione gli ospiti si portano in vantaggio sul 6-7, ma i giovani leoni hanno ancora forza per reagire. Ancorandosi alla mischia chiusa prima ottengono un cartellino giallo, poi dopo una serie di percussioni centrali arriva il calcio di punizione da buona posizione per il piede di Rossi, che non vacilla e riporta davanti ai suoi. È un duro colpo per il Cernusco, che negli ultimi 5 minuti non riesce a recuperare palla e rendersi realmente pericoloso, fino all’errore finale che sancisce la fine alle ostilità.

I Lyons ora sono attesi da un’altra partita in casa, stavolta con il Rugby Franciacorta, altra squadra imbattuta dopo i due turni e indicata come la favorita per la promozione. Servirà un atteggiamento diverso e maggiore umiltà da parte dei giovani leoni, che hanno dimostrato di poter ottenere risultati anche da giornate storte grazie alle loro qualità, ma che possono sicuramente fare di più.

 



22/10/2018 - Due vittorie "gettate via" per l'Under14, ma la squadra migliora volta per volta

Doppia amichevole col Modena Rugby 1965 per le squadre Lyons rinforzate dai ragazzi del Rugby Val D'Arda. Nonostante la doppia sconfitta, gli allenatori dell’Under 14 rimangono positivi, i ragazzi stanno migliorando e cresce l’affiatamento di squadra che porterà sicuramente dei buoni risultati. Per questa domenica di gioco la sensazione è di aver "gettato via" due possibili vittorie. Ma, onore agli avversari e all'organizzazione del III° tempo in stile Oktoberfest

LYONS A- MODENA  A 19-24

Marcature: mt. Sala, mt. Bianco trasf. Russo, mt. Sala trasf. Russo

Partita combattuta e ben giocata da entrambe le squadre, i giovani leoni stanno crescendo e migliorano partita dopo partita

LYONS B- MODENA  B 14-26

Marcature: mt. Mareggi trasf. Franzoso, mt. Mareggi trasf. Franzoso

Primo tempo a favore dei Lyons che chiudono in vantaggio 14 a 5, me cedono nel secondo tempo ad una squadra fisicamente piu' prestante.



22/10/2018 - Under18: crescita continua e maggior consapevolezza in campo domenica 21 Ottobre

Una domenica di soddisfazioni per l’Under18. Campionato emiliano di gran soddisfazione sia per la vittoria contro il Noceto che per le buone prestazioni della squadra, campionato lombardo che nonostante la perdita porta lascia la squadra appagata per i grossi miglioramenti.

NOCETO – LYONS 15-43

Marcatori: mt. Molina 3 , Moretto 2, Oppizzi D. 1, Groppelli 1

Trasformazioni:  Groppelli 4/6, Mori 0/1

 

Convocati: Castagnola, Oppizzi A., Cattani, Bongiorni, Zanasi, Solenghi T., Molina, Tuminello, Dhima, Groppelli, Bonetti, Malta S., Oppizzi D., Fenucci, Mori, Bolzoni, Mela, Moretto, Russo, Baiocco, Bart, Cavassi 

 

La seconda giornata del campionato emiliano per l’Under 18 si gioca fuori casa sul campo del Noceto. Inizio partita non scattante per i Lyons che lasciano spazio d’azione al Noceto che riesce a segnare una meta. Dopo il colpo i Lyons sembrano trasformarsi e trovano subito il riscatto con due mete. Il primo tempo è molto positivo per i nostri e termina con il vantaggio dei Lyons con 4 mete e due trasformazioni. Il secondo tempo inizia con il botto con una meta per i Lyons che però non mantengono la concentrazione e si lasciano sopraffare dal Noceto che porta a casa due marcature. I Lyons non si perdono d’animo e rispondono tirando fuori il carattere riuscendo a segnare altre due mete nel giro di pochi minuti. La partita termina con la vittoria dei Lyons sul Noceto lasciando sul campo la consapevolezza di una buona prova, nonostante un cartellino giallo.

 

LYONS – MANTOVA 0-29

 

Convocati: Peveri, Armelloni, Bosini, Sirtori Origgi, Bonatti, Agnolini, Bilal, Profiti, Repetti, Baciocchi, Polastri, Dimasi, Azzini, Solenghi F., Lucchese, Di Sebastiano, Bellani, Savi, Mattarozzi, Gandolfini, Baglioni, Feraboli, Martini

 

Per il campionato lombardo la prova non è stata altrettanto entusiasmante. L’Under18 incassa nuovamente un fallimento che non è però così amaro, perché i ragazzi hanno dato prova di un notevole miglioramento frutto di allenamenti produttivi. Si spera in una vittoria per la prossima partita. Il Mantova ha sicuramente dimostrato la propria capacità e superiorità in campo, ma ci sarà modo di riscattarsi.  

 



21/10/2018 - I Lyons battono l'ASR Milano e difendono il Trofeo Capuzzoni

Serie A, II giornata

Sitav Rugby Lyons - ASR Milano 35 - 20

Marcatori: p.t. 1' m. Guillomot tr. Guillomot (7-0); 20' m. Via G. tr Guillomot (14-0); 28' m. Rossi tr Iannone (14-7); 32' m. Subacchi tr. Guillomot (21-7) ; 36' m. Rossi (21-12).

s.t. 3' cp Iannone (21-15);  18' meta tecnica Lyons (28-15); 27' m. Bianchini (28-20); 40' m. Borghi tr Guillomot (35-20)

Sitav Rugby Lyons: Via G., Boreri (38' pt Albertin), Bruno (cap), Subacchi, Via A., Guillomot, Colpani, Masselli (Vcap), Bedini, Bance, Pedrazzani (19' st. Grassi), Lekic (37' st. Tarantini), Rapone (39' st. Salerno), Rollero (35' st. Borghi), Grassotti (8' st Potgieter).

A disp. Borghi, Potgieter, Salerno, Grassi, Tarantini, Gherardi, Efori, Albertin. All. Solari E.

ASR Milano: Gorietti (Vcap), Allara, Rossi, Longoni (1' st. Delcarro), Fattori, Iannone (37' st. Fedeli), Morisi (22' st. Rebecchini), Antinori, Bianchini (37' st. Cipolla), Salerno (37' st  Conti), Boccardo, Soldi, Bigoni (9' st. Betti), Pallaro (14' st. Beretta), Lombardi (cap) (9' st. Magallanes).

A disp. Beretta, Magallanes, Betti, Cipolla, Conti, Rebecchini, Fedeli, Delcarro. All. Grangetto F.

Arb. Filippo Vinci (Rovigo)

AA1 Roberto Lazzaroni (Rovigo) , AA2 Matteo Pozzetto (Rovigo)

Cartellini: 24' st. Cartellino giallo Rapone, 44' st. Cartellino rosso Boccardo

Calciatori: Guillomot (4-4); Iannone (2-3)

Note: Giornata soleggiata, terreno in ottime condizioni, temperatura 20°, spettatori 500 circa, si assegna il 20° trofeo Memorial Massimiliano Capuzzoni

Punti conquistati in classifica: Rugby Lyons 5 Asr Milano 0

Man of the Match: Guillomot (Sitav Rugby Lyons)

 

Servivano risposte dagli uomini di Solari e Baracchi dopo la prestazione a metà del primo turno contro Parabiago, e nel giorno in cui Lyons e ASR Milano mettevano in palio lo shield del Trofeo Max  Capuzzoni, arriva una vittoria con bonus offensivo che rilancia a pieno titolo i bianconeri in classifica.

 Lyons che partono subito forte, e dopo aver recuperato il calcio di inizio è subito una percussione centrale di Masselli che fa la differenza, e dopo un riciclo su Bance arriva il passaggio decisivo per Guillomot, che trova il varco giusto e può involarsi in meta senza trovare opposizione: dopo un minuto di gioco il 10 francese porta quindi i bianconeri sul 7-0 dopo la comoda trasformazione

Gli uomini di Solari e Baracchi sentono il momento favorevole e provano ad inchiodare alla loro inferiorità un’ASR in affanno, ma su due grandi iniziative di Bedini e Boreri manca l’ultimo passaggio per finalizzare. ASR che cerca timidamente di uscire dalla propria zona difensiva, sfruttando l’imprecisione in touche dei Lyons, ma i bianconeri rispondono con una buona superiorità in mischia, da cui parte l’azione che porta alla meta di Giovanni Via, che sfrutta un clamoroso buco nella difesa biancorossa. Lyons che con la trasformazione di Guillomot  si portano sul 14-0 dopo 20’ e con l’inerzia tutta dalla propria parte.

L’ASR prova una reazione con una buona azione al largo risolta da un placcaggio decisivo di Subacchi che permette ai Lyons di sbrogliare la situazione. Ma il Milano non demorde e dopo un errore su una presa alta di Via sfrutta la mischia per muovere la palla all’ala dove Rossi è semplicemente imprendibile e arriva fino in area di meta, con la trasformazione di Iannone che riporta i biancorossi sotto il break.

Ma i Lyons rispetto alla partita di Parabiago sono più presenti e dopo il calcio di rinvio si riportano in attacco: dopo una serie di fasi veloci in attacco è Subacchi a prendere la difesa meneghina a sportellate e a schiacciare con tre avversari addosso in mezzo ai pali per la comoda trasformazione di Guillomot. La partita è comunque lontano dall’essere chiusa, e l’ASR si riporta in attacco e un’altra grande azione di Rossi porta alla seconda meta biancorossa, con Iannone che stavolta manca la trasformazione e lascia a -9 i suoi. La prima frazione si interrompe con l’ultima fiammata dei Lyons che arrivano a un soffio dalla meta, prima che Alessandro Via sul placcaggio di Rossi pesti la linea senza riuscire a rigiocare il pallone, per il parziale del primo tempo di 21-12.

In avvio di ripresa subito indisciplina per i Lyons che concedono due calci che permettono all’ASR di risalire il campo per un piazzato dai 40 metri messo a segno da Iannone. I Lyons pagano ancora dell’indisciplina e si ritrovano a difendere nei propri 22, ma un pallone perso in avanti salva i bianconeri che possono allontanare la minaccia.  Nel frattempo c’è l’esordio in maglia Lyons per il nuovo acquisto Barend Potgieter, che alla prima mischia si fa subito valere guadagnando un calcio che porta in attacco i bianconeri. Grande pressione dei Lyons, che guadagnano una mischia ai 5 che mette in crisi il pack milanese, e al terzo calcio di punizione guadagnato arriva la meta tecnica che fa riallungare gli uomini di Solari e Baracchi.

Ma i Lyons restano molto indisciplinati e due falli riportano in attacco l’ASR, che mettono alle corde i Lyons costringendo Rapone al fallo professionale sulla linea di meta che l’arbitro non che punire col giallo. Il forcing dell’ASR continua e dopo due touche sfruttate con la maul la difesa viene mossa a dovere ed è Bianchini a trovare il varco giusto per la meta. Iannone fallisce la trasformazione e l’ASR rimane a 8 punti di distanza. I Lyons però trovano la forza di reagire con una grandissima azione di Bedini e Alessandro Via, che mettono i bianconeri sul piede avanzante, ma l’azione si interrompe sui 5 metri con un turnover. I Lyons però hanno l’occasione per contrattaccare su un calcio con Bruno che arriva a segnare alla bandierina, ma il guardalinee segna che ha pestato la linea di fuori e l’ASR si salva. I minuti finali vedono ancora il forcing dei Lyons con due ottime percussioni di Albertin, con l’ASR costretta al fallo sfruttato a pieno dal pack bianconero: da una maul è Borghi che schiaccia il pallone in meta al 79’, con Guillomot che trova la trasformazione per il 35-20. La partita nei minuti finali vede l’ASR che prova a portarsi in attacco, ma su un pallone rubsato arriva il fallo di reazione del numero 5 che rimedia un giusto cartellino rosso, e la partita termina sul punteggio finale di 35-20.

Al termine della partita vengono comunque riposte le ostilità per l’emozionante momento della premiazione del Trofeo Max Capuzzoni, che i Lyons hanno difeso con grande onore, a cui va aggiunto anche il premio di Man of the Match per Mathieu Guillomot.

Il Capo allenatore dei Lyons Emanuele Solari può dirsi soddisfatto della prestazione dei suoi: “rispetto alla partita di Parabiago c’è stata una maggiore attenzione e una mentalità più vincente. Ci sono comunque stati alcuni errori tecnici preoccupanti, su cui dobbiamo lavorare molto in vista delle prossime partite, ma con questo atteggiamento possiamo superare tutte le difficoltà, com’è successo a fine primo tempo dove abbiamo mancato qualche placcaggio che ha permesso a Rossi, che sapevamo fosse un avversario da temere, di segnare due mete.  Anche oggi abbiamo fatto esordire un nostro giovane uscito del vivaio che si è comportato molto bene, ovvero Paolo Bedini, che non ha sentito la pressione di partire titolare contro la squadra dove ha giocato negli ultimi due anni in prestito. Siamo molto soddisfatti della prima linea, perché nei momenti complicati ci siamo aggrappati alla superiorità in mischia chiusa guadagnando anche una meta di punizione. In questo senso il nuovo arrivo Potgieter è stata una piacevole conferma, conoscevamo le sue qualità ed è stato dominante. C’è ancora molto da lavorare, ma io e lo staff tecnico abbiamo già avuto buone risposte.”

Con questa vittoria i Lyons si proiettano in testa alla classifica, con alcune delle avversarie dirette che hanno commesso passi falsi nelle prime due giornata. Ma non è il momento per abbassare la guardia, con il prossimo appuntamento domenica prossima in trasferta sul campo dell’Accademia Ivan Francescato, avversario che sicuramente dispone di talento e freschezza.

 



19/10/2018 - Verso Lyons - ASR Milano: Capitano Bruno: "Serve una prova d'orgoglio"

Dopo l’amaro pareggio contro Parabiago nella prima giornata di campionato, la Sitav Rugby Lyons torna tra le mura amiche del “Walter Beltrametti” per ospitare l’AS Rugby Milano nella seconda giornata di Serie A. Partita dal grande valore emotivo, oltre che sportivo, poiché le due società mettono in palio lo Shield del Trofeo Max Capuzzoni, intitolato al grandissimo giocatore che negli anni ’90 ha militato in entrambe le squadre prima della sua prematura scomparsa in un incidente in mare. Il trofeo è attualmente detenuto proprio dai Lyons, che quindi lo difenderanno in casa.

Il Capo allenatore della Sitav Rugby Lyons Emanuele Solari vuole dare segnali di continuità e serenità, nonostante la grande occasione non sfruttata domenica scorsa: “Il nostro schema tattico, su cui abbiamo lavorato da inizio anno rimane assolutamente invariato, il vantaggio gettato al vento nella prima giornata non è imputabile al gioco, ma alla mentalità: nelle prossime partite dovremo essere più incisivi e lucidi per chiudere le partite quando ne abbiamo la possibilità. Faremo solo qualche aggiustamento in base ai punti di forza dell’ASR Milano che abbiamo analizzato tramite video: ci siamo fatti un’idea del loro gioco e sappiamo come neutralizzarli. Anche in formazione cambierò pochissimo, al netto degli infortuni patiti in settimana: due titolari di domenica scorsa come Della Ragione e Mori sono usciti infortunati dalla partita con Parabiago e verranno sostituiti, mentre in settimana Cissè si è procurato un gravissimo infortunio alla mano per cui purtroppo lo perderemo per molto tempo, ma le assenze sono ben bilanciate da alcuni elementi che hanno recuperato e sono disponibili per domenica. Inoltre sono curioso di vedere all’opera il nuovo arrivo Barend Potgieter, dobbiamo ancora valutarlo ma avendo finito il campionato settimana scorsa dovrebbe essere allenato, se negli ultimi allenamenti si comporta bene potremmo già portarlo in panchina domenica.”

È stato autore di un’ottima prova all’esordio e autore di una meta il capitano della Sitav Rugby Lyons Lorenzo Maria Bruno, più che mai determinato in vista di questo primo impegno casalingo: “Gli allenamenti sono stati positivi,  abbiamo fatto una buona seduta video per vedere i nostri errori nella prima partita e su cui abbiamo lavorato duramente negli allenamenti seguenti. C’è tanta voglia di riscatto e l’atteggiamento messo in campo  in settimana se riportato in partita sarà sicuramente quello giusto per portare a casa una grande prova. Siamo felici ed eccitati di tornare a giocare in casa, è un motivo di orgoglio e sappiamo l’importanza del trofeo Capuzzoni per tutta la società e dovremo mettere in campo tutto il nostro orgoglio Lyons.”

Appuntamento dunque alle 15.30 di domenica 21 al “Walter Beltrametti” per la prima partita in casa di questa campagna della Sitav Rugby Lyons in Serie A. Dopo un primo mezzo passo falso serve una prova di carattere da grande squadra, in una partita dal grande contenuto emotivo.

 



19/10/2018 - L'Agenda del weekend: In palio il Trofeo Capuzzoni

Una nuova domenica densa di partite aspetta le formazioni bianconere, tutte impegnate dalla Under 14 in su in partite valide per i propri campionati.

Impossibile non partire dalla prima partita in casa in questo campionato per la prima squadra di Solari e Baracchi, che mette in palio il prestigioso Trofeo Max Capuzzoni contro l’AS Rugby Milano, con i bianconeri chiamati a dare risposte dopo il pareggio a Parabiago nella prima giornata di campionato. Appuntamento alle 15.30 al “Walter Beltrametti” di Piacenza per questo importante evento che vedrà protagoniste due squadre storicamente legate.

Esordio casalingo anche per la squadra cadetta allenata da Simone Bossi, che alle 13.00 sul Beltrametti 2 affronterà il Rugby Cernusco: dopo la vittoria all’esordio sul campo del Monza i giovani leoni sono chiamati a dare continuità alle proprie prestazioni contro un avversario insidioso già affrontato più volte in passato e di cui si conoscono pregi e difetti.

Per le due Under 18 una sfida interna e una in trasferta: la formazione che partecipa al campionato regionale lombardo, dopo una vittoria e una sconfitta nelle prime due gare, ospita alle ore 12.30 il Rugby Mantova sul campo di Le Mose del Piacenza Rugby, per suggellare la collaborazione tra le due società piacentine a livello giovanile iniziata in questa stagione. La squadra invece che partecipa al girone emiliano farà visita al Rugby Noceto, con il calcio di inizio previsto sul campo “Capra 2” sempre alle ore 12.30.

La sfida dell’Under 18 a Noceto sarà anticipata dalla sua equivalente tra le due Under 16. La formazione bianconera che partecipa al campionato regionale infatti se la vedrà coi pari età nocetani alle ore 11.00 sullo stesso campo. L’altra squadra Under 16, che partecipa al campionato Èlite sarà anch’essa impegnata in trasferta, sempre alle 11.00, ma a Colorno. Occasioni per riscattarsi dopo le due sconfitte maturate all’esordio per le due formazioni bianconere.

Per finire, sempre domenica 21 le due squadre di Under 14 saranno impegnate contro le due formazioni omologhe del Modena Rugby, che verranno ospitate al Campo Sportivo di Fiorenzuola, anche qui per suggellare la collaborazione tra Rugby Lyons e Rugby Valdarda, che ha portato all’unificazione delle formazioni Under 14. La prima sfida è prevista per le 10.00, a seguire anche l’altra partita.

 


All rights reserved - Tutti i contenuti sono di proprietà di Rugbylyons.it